lunedì 12 ottobre 2015

Ironman Barcelona 2015 - resoconto gara


Scusatemi il ritardo ma avevo un paio di cosine da sbrigare la settimana scorsa e non sono riuscito ad aggiornare il Blog.
Meglio tardi che mai come si suol dire :-)
Eccovi il resoconto della mia ULTIMA gara di triathlon (anche se in molti non ci scommetterebbero).

Arrivo all'aeroporto di Barcellona venerdì, scarico bagagli e via in albergo.
Tempo uggioso, un venticello che ti fa maledire quella volta che ti sei iscritto ad una gara che si svolge in Ottobre.

Arrivati  a Calella andiamo a ritirare il pacco gara e così, di primo acchito, non mi sembrano proprio organizzatissimi.

Avrò chiesto almeno a 100 persone dove e come si potessero lasciare, il giorno della gara, i "sacchi per il cibo personali"; per capirci quelli che di solito si mettono a metà del percorso in bike con dentro i panini e vettovaglie varie...Bon...di 100 persone (ovviamente NESSUNO parlava in italiano e pochissimi in inglese) nemmeno uno sapeva cosa fossero le sacche!!! E giù bestemmie.

Alla fine, non trovando una soluzione per riuscire a portarmi i panini in bici, ho ben pensato di utilizzare la mia "crew" (mamma, papà e zii a seguito) per farmi passare al volo il cibo :-)

Ma andiamo avanti con il racconto.

Sabato piccola perlustrazione del percorso in bici..Solo una 15ina di km per poi tornare indietro.
Tutto vallonato e parecchia pianura...insomma un percorso NON adatto alle mie caratteristiche...e giù bestemmie.
Il pomeriggio bike check-in con un tempo veramente autunnale; vento e freddo...taaanto vento e discretamente freddo! Il mare era abbastanza sull'incazzoso. "Ma almeno non piove" mi ripetevo nella testa.

Sabato notte si va a letto con la speranza per un meteo clemente per il giorno dopo.

Domenica sveglia alle 05:00, apro la finestra e MIRACOLO!!! Meteo discreto.
Temperatura mite, poco vento e poche nuvole. 
Le preghiere di 2500 e rotti triathleti son servite.

Colazione come da manuale:

- pane e marmellata
- un toast
- un paio di croissant
- succo di frutta
- caffè (imbevibile)

e via ad espletare il tutto nel water :-)

Esco dall'albergo che si trova di fronte alla zona di arrivo e ci incamminiamo (io e altri 2500 zombie-triathleti) nell'oscurità verso la zona partenza (e zona cambio).

Nota a margine: la zona partenza, la zona cambio T1 e T2 sono a circa 1,5 km dall'arrivo...una cosa che onestamente ODIO. 
Finita una gara non è il massimo smacinare altri 1500 mt per andare a ritirare la bici :-(

Arrivato in zona cambio le solite controllatine ai copertoni, catena...insomma un'ultima occhiata alla bike e un bacino alla sella e via nel tendone per il cambio.
Infilo la muta e vado a fare due bracciate in acqua...mi tuffo e .....LA MORTE!!!! Acqua gelida!!! O meglio...per me era gelida; per i miei compagni di squadra era fantastica....boh!?!?!? Io sono uscito tremando.

Riscaldamento...mi sistemo assieme a Giacomo (il mio compagno di squadra alla sua prima esperienza IM) nella zona dell'ora  nel serpentone del rolling start.
Partono le donne, i pro, i cechi e via...INIZIA LA MIA ULTIMA AVVENTURA IRONMAN.

Devo essere sincero: prima di partire ero parecchio emozionato. Sapere che sarebbe stata la mia ultima gara mi aveva messo un po' di magone.

Ma non c'era tempo per pensarci e mi son tuffato.


Devo dire che il rolling start non è stato male.
Invece della solita tonnara abbiamo nuotato molto più tranquilli e lineari.
A parte il freddo gelido del mare (a metà percorso non sentivo più le mani), il nuoto è passato abbastanza bene.
Boe ben definite e percorso molto veloce (senza uscita all'australiana).
Esco dall'acqua con i miei soliti tempi:

SWIM DETAILS | Division Rank: 214
Split NameDistanceSplit TimeRace TimePaceDivision RankGender RankOverall Rank
Total3.9 km01:12:4001:12:4001:52/100m214875939


Originally from: http://www.ironman.com/triathlon/events/emea/ironman/barcelona/results.aspx#ixzz3oL0JHY3C



Completamente congelato vado nel tendone del cambio e in qualche maniera riesco a cambiarmi (vestito da ciclista), infilarmi più cibo possibile nelle tasche e parto ancora tremolante per il percorso in bike.
Cambio T1 in 07:33...non male contando che avevo i convulsi dal freddo.


Percorso in bike:

1,5 km per arrivare in zona arrivo, 2 giri completi da circa 35 km (A-R-A-R) sempre sullo stesso tracciato vallonato/pianeggiane con solo tre salitelle da niente (poco più di un cavalcavia) per un totale di circa 144 km, più un "budello" (sempre sullo stesso tracciato) di 15km (A-R) per poi alla fine svoltare verso la zona cambio percorrendo il chilometro e mezzo finale.

Che dire....LA NOIA!
Veramente un tracciato noiosissimo. Nulla da dire.
Un paio di note posso scriverle però: praticamente impossibile in certi punti NON fare drafting perché ci si trovava in 30/40 ciclisti su una strada ad una corsia...follia pura non fare scia in quelle condizioni.

Seconda nota: occhio che alle 14:30/15:00 si alza un vento da ovest verso est micidiale.
Di solito quelli come me (quelli che ci mettono 5:30/5:45 i n bike) troveranno questo maledetto vento all'inizio del suddetto "budello" di 15 km ergo viaggerete a 26 km/h andando (e giù ancora bestemmie) e a 45 km/h tornando (almeno quello :-) ).

Rifornimenti nella norma e spugnaggi discreti.

Nel percorso in bike sono riuscito a mangiare e bere tutto come volevo:
- all'inizio di ogni ora un gel
- al 20' mezza barretta
- al 40' un panino
- al 50' ancora mezza barretta
il tutto irrorato ogni ora da una borraccia con dentro enervit R1.

Quindi alimentato in modo perfetto!

Finisco la bici con un tempo discreto per me (ripeto: il percorso non era nelle mie corde e sopratutto la bike non era decisamente quella adatta...come ho rimpianto la mia amata TRANSITION).

BIKE DETAILS | Division Rank: 282
Split NameDistanceSplit TimeRace TimePaceDivision RankGender RankOverall Rank
Total180.2 km05:35:3606:55:4932.23 kph28211221184


Originally from: http://www.ironman.com/triathlon/events/emea/ironman/barcelona/results.aspx#ixzz3oL2kr0Fj





Un T2 decisamente velocino da 01:40 e via di corsa.

Durante il cambio il meteo era decisamente migliorato e il sole stava scaldando il percorso e mi son detto:
"Ma SI, cambiamoci la maglietta, togliamo la retata sotto e indossiamo solo il top della squadra!"
Ca22ata!!!!!
SI... perché all'inizio era pure caldo...ma poi....

Esco da T2 con la mia solita buona lena e sento da subito che son leggero, che le gambe vanno da Dio e non sono stanco.
Vado a 4:50 per almeno 5/7 km per poi posizionarmi a 5:15 medi per praticamente tutto il percorso.

Il percorso era lungo mare, un 5,1 km A-R da ripetere 5 volte...insomma NOIA pure lì... ma almeno c'era il pubblico che incitava.

In corsa mangiavo un gel ogni 10km e una merendina al cioccolato che la mia crew  mi passava ogni volta che passavo l'ottavo km circa, coca e acqua ad ogni spugnaggio.

Nota a margine: ricordate il famoso vento da ovest che soffiava in bike...ecco era decisamente aumentato nella frazione a piedi. 
Morale della favola al giro di boa, ogni volta erano schiaffi in faccia! Monsoni che ti toglievano il cappellino...e ci mettevano le bestemmie! :-)

Passano i km e sento sempre una buona dose di energie, corsa leggera e discreta.
Ogni 10km mi fermo a far pipì e perdo si e no 30" ogni volta ma poi riparto più forte di prima (SI lo so...sono un piscione, ma non è colpa mia).

Arrivo a gli ultimi km senza mai fermarmi e senza mai avere un crisi.

Con il sorriso in faccia per quasi tutto il percorso per un paio di motivi:

Primo: sapevo che sarebbero state le mie ultime fatiche e me le stavo godendo.
Secondo: pensavo ad una persona speciale che era a casa che mi "aspettava", una  persona che mi fa stare bene e finalmente sereno.

Passo il cartello dei 39 km, guardo il cronometro e vedo che se aumento il ritmo un pochino potrei finire la maratona sotto le 4 ore.
Innesco il "turbo" e parto:

04:50...via un km, ne macino ancora un altro e vedo sulla sinistra l'arco dell'arrivo.

Passo il 41 esimo km e tolgo ancora qualche secondo al mio passo.

Zero fatica...sentivo solo le urla della gente che mi incitava.

42 esimo km, rotonda, curvo a sinistra e entro nella zona "tappetino".

Faccio la mia cavalcata finale per arrivare sotto il traguardo stremato ma felice.

Ho realizzato quello che volevo:
Migliorare il mio best time e finire la maratona in un IM sotto le 4 ore!!!

RUN DETAILS | Division Rank: 200
Split NameDistanceSplit TimeRace TimePaceDivision RankGender RankOverall Rank
Total42.2 km03:58:5710:56:2605:40/km200781816


Originally from: http://www.ironman.com/triathlon/events/emea/ironman/barcelona/results.aspx#ixzz3oL5j0BoZ






Appoggio le mani sulle cosce e per un attimo ho avuto voglia di piangere per la tristezza di non poter più provare quelle sensazioni; poi mi alzo e penso che nella vita sicuramente ne avrò molte altre e con un sorriso a 32 denti accolgo la mia settima medaglia da IRONMAN FINISHER al collo.




Gianluca Rossato

Overall Rank: 816
Div Rank: 200
Gender Rank: 781

General Info
BIB1768
Division40-44
Age39
StateItalia
CountryITA
Profession---
Points3484
Race Summary
Swim01:12:40
Bike05:35:36
Run03:58:57
Overall10:56:26


Originally from:http://www.ironman.com/triathlon/events/emea/ironman/barcelona/results.aspx#ixzz3oL6iIzzv



Che dire...tantissime emozioni e tanta fatica.
Gli allenamenti di quest'estate hanno dato i frutti desiderati e la tranquillità di questo periodo si è fatta sentire.
Una dedica particolare va al mio "bel pensiero" che durante la corsa, nei momenti di difficoltà, ha ammortizzato le mie sofferenze :-)

giovedì 1 ottobre 2015

Organization




Ps per rispondere al commento del mio compagno di squadra dell'altro giorno:
Le 600kcal all'ora cercherò di ingerirle un po' per volta. Il gel a inizio ora, mezza barretta a 20', bevo ogni 15', mezza barretta al 40'. Il panino quando ne avrò voglia :)