martedì 31 dicembre 2013

2014 migliore

Ultimo giorno di questo 2013.
Un anno decisamente NON bello per me.
Sono successe troppe cose brutte, qualche soddisfazione me la sono presa ma vi posso assicurare che le cose brutte sono state molto più "pesanti".

Ho le spalle grosse e per fortuna non è stato l'unico anno brutto e di sicuro non sarà l'ultimo.
Come ogni fine anno stasera non festeggerò e domani andrò in bici come quasi tutti i primi dell'anno, da 15 anni a questa parte.
Augurando a tutti i miei lettori una buona fine e un buon inizio copio e incollo un simpatico vademecum che una mia amica mi ha suggerito su come cercare di migliorarsi. ANNO NUOVO VITA NUOVA :-)


Ecco una lista di 15 cose senza le quali la tua vita diventerà molto più semplice e soprattutto più felice.

1.  Lascia andare il bisogno di avere sempre ragione.

Siamo in così tanti a non sopportare l’idea di avere torto. Anche a costo di distruggere grandi amicizie o rapporti e causare grosso dolore a noi e agli altri.
Non ne vale la pena. Punto!
La prossima volta che senti l’urgenza di tuffarti in una zuffa su chi ha torto o ragione, chiediti quello che Dr Wayne Dyer suggerisce:
‘‘Preferisci aver ragione a tutti i costi…oppure essere gentile?’’.
Che differenza farà davvero alla fine? Il tuo ego è davvero così grande?

2. Lascia andare il bisogno di avere tutto sotto controllo.

Accetta di non ascoltare il tuo bisogno di essere sempre in controllo di situazioni, persone, ecc. Che si tratti di amici, familiari conoscenti o passanti che incontri per strada, lasciali vivere.
Permetti a ciascuno intorno a te di rivelarsi per quello che è e vedrai quanto ti sentirai meglio quasi istantaneamente.
“Lasciando andare, si ottiene tutto. Il vero vincitore è chi lascia andare.” Lao Tzu

3. Lascia andare il bisogno di trovare un colpevole.

Smettila di considerare altre persone o circostanze i responsabili di quello che hai e noi hai, di come ti senti o non ti senti. Smetti di diluire il tuo potere e comincia ad assumerti la responsabilità della tua vita.

4. Lascia andare quelle controproducenti chiacchiere mentali.

Quante persone continuano a farsi del male con la loro spirale di pensieri negativi e controproducenti.
Non credere a tutto quello che la tua mente ti dice – specialmente se è qualcosa di negativo e controproducente.
Tu sei molto meglio di così. Credimi!
“La mente è uno strumento superbo, se usato correttamente. Usato male, tuttavia, può avere effetti distruttivi.”  Eckhart Tolle

5. Lascia andare le tue credenze limitanti.

Su quello che puoi o non puoi fare, su quello che credi sia possibile o impossibile. D’ora in poi, non permetterai più ai tuoi pensieri limitanti di bloccarti nel posto sbagliato. Apri le tue ali e vola!
“Una credenza non è un’idea trattenuta nella mente, è un’idea che trattiene la mente. ” Elly Roselle

6. Smettila di lamentarti.

Abbandona una volta per tutte il continuo bisogno di lamentarti per tuuuutte quelle cose – persone, situazioni e circostanze che ti rendono infelice, triste e depresso.
Nessuno ha il potere di renderti infelice a meno che tu non glielo permetti. Non è la situazione a scatenare quella sensazione in te, ma è come tu decidi di guardarla.
Non sottovalutare mai il potere del pensiero positivo!

7. Lascia andare il lusso di criticare.

Lascia andare il bisogno di criticare cose, eventi persone che sono diverse da te o da come te le aspettavi. Siamo tutti diversi, eppure siamo anche tutti uguali.
Tutti vogliamo essere felici. Tutti vogliamo amare ed essere amati, e tutti vogliamo essere compresi. Tutti desideriamo qualcosa e quel qualcosa è desiderato da noi tutti.

8. Lascia andare il bisogno di impressionare gli altri.

Smettila di tentare così disperatamente di sembrare qualcuno che non sei solo per piacere agi altri. Non funziona così.
Nel momento in cui ti spogli di tutte le maschere, il momento in cui accetti il vero te, ti accorgerai che le persone saranno attratte a te senza nessuna fatica.

9. Lascia andare la tua resistenza al cambiamento.

Il cambiamento è buono. Il cambiamento ti aiuterà a muoverti dal punto A a punto B. Il cambiamento ti aiuterà migliorare la tua vita e anche quella di chi ti circonda. Segui ciò che ti rende felice, abbraccia il cambiamento, no resistergli.
“Segui ciò che ti rende felice e l’universo aprirà porte per te dove c’erano solo muri. ” Joseph Campbell

10. Lascia andare le etichette.

Smettila di incollare etichette a cose, persone o situazioni che non comprendi in quanto diverse o strane e prova ad aprire la tua mente, a poco a poco. La mente funziona solo quando è aperta.
“La forma più alta di ignoranza si ha quando rifiuti qualcosa solo perché non la conosci affatto.” Dr. Wayne Dyer

11. Abbandona le tue paure.

La paura è solo un’illusione. Non esiste – è creata da te. Nella tua mente. Aggiusta l’interno e l’esterno si aggiusterò da sé.
“L’unica cosa che dobbiamo temere, è la paura stessa.” Franklin D. Roosevelt

12. Lascia andare le scuse. 

Invitale a fare i bagagli e dì loro che sono licenziate! Non hai più bisogno di loro.
Troppo spesso ci limitiamo a causa delle scuse che produciamo. Invece di crescere e sforzarci di migliorare noi stessi e la nostra vita, restiamo bloccati e mentiamo a noi stessi, usando tutte le scuse possibili e immaginabili…
… scuse che il 99.9% delle volte non sono nemmeno reali.

13. Lascia andare il passato. 

Lo so, lo so. Questo non è facile. Specialmente quando il passato appare molto più sicuro e confortevole del presente, mentre il futuro sembra così spaventoso. Ma quello che devi sforzarti di pensare è che il momento presente è tutto ciò che hai e che avrai sempre.
Il passato che tanto desideri – quel passato che adesso continui a sognare – è stato da te ignorato quando era presente. Smettila di ingannarti.
Sii presente in ogni singolo momento della tua vita. Dopo tutto la vita è un viaggio non una destinazione.
Abbi una visione chiara del futuro, sii pronto, ma sii anche sempre presente nel momento che stai vivendo.

14.  Lascia andare l’attaccamento.

Questo concetto è uno dei più difficile da afferrare per la maggior parte di noi, e devo ammettere che lo è stato anche per me (lo è ancora, per la verità).
Ma comprenderlo non è impossibile. Migliorerai gradualmente con il tempo e la pratica.
Il momento in cui ti separi da tutte le cose, diventi così sereno, così tollerante, così gentile e così tranquillo. Il che non significa che smetti di amarle, perché amore e attaccamento non hanno nulla a che vedere l’uno con l’altro.
L’attaccamento nasce dalla paura, mentre l’amore…bè il vero amore è puro, gentile, e generoso; dove c’è amore non può esserci paura e alla luce di questo, amore e paura non possono coesistere.
Raggiungerai un luogo da dove sarai in grado di comprendere tutto senza nemmeno provarci. Uno stadio che va ben oltre le parole.

15. Smettila di vivere una vita all’altezza delle aspettative degli altri.

Troppe persone vivono una vita che non appartiene loro. Vivono la propria vita sulla base di cosa gli altri pensano sia meglio per loro. Ignorano la loro voce interiore. Sono così occupati ad accontentare tutti che perdono controllo sulle loro stesse vite.
Dimenticano che cosa li rende felici, di che cosa hanno bisogno ed eventualmente.. di sé stessi.

Ricorda che hai una sola vita da vivere: quella che stai vivendo in questo momento.
Vivila!
Possiedila!

E specialmente non lasciare che altrui opinioni ti distraggano dal tuo percorso.

domenica 29 dicembre 2013

leggera differenza

Ieri sera una seratona a Verona in ottima compagnia di tre signorine a bere e mangiare…sopratutto bere!!!

Direi che ste feste potrebbero anche finire…altrimenti il mio povero fisico da sportivo (pseudo sportivo) potrebbe risentirne.

A proposito…ricordate il post del 26 dicembre? la corsa del devasto totale???
Ecco questo è il grafico della vergogna

Running 26.12.2013 13:51


Questo invece l'allenamento di oggi:

Running 29.12.2013 16:08

leggerissima differenza eh!?!?!?!


giovedì 26 dicembre 2013

stretching natalizio

Ieri il giorno di natale più bello!

60km di MTB in mezzo a fango pioggia e freddo, cosa voler di più nella vita.
L'unica ca22ata che ho fatto è stato NON fare stretching dopo l'allenamento :(

Morale della favola: stamattina mi sono svegliato con un male ovunque; gambe, schiena, polpacci…insomma un catorcio umano!!!

Ho provato ad uscire per fare una corsa a piedi ma il risultato è stato molto deludente.

8km a 6 di media!!!! Scandalo!!! Ma tipo che ogni tot dovevo fermarmi per schiaffeggiarmi le gambe (che erano come due pezzi di legno) e per massaggiarmi i lombari.

Ricordate gente: STRETCHING SEMPR E COMUNQUE!!!! Pure il giorno di natale

martedì 24 dicembre 2013

il più bel regalo di natale

Oggi è la vigilia di natale.
Quest'anno meno de gli altri anni ho sentito lo spirito natalizia...anzi, a dire il vero, ogni anno che passa lo sento sempre meno.

Stasera festeggerò la vigilia con i miei genitori come ogni anno aspettando la QUASI MEZZANOTTE per aprire i regali.

Domani inforcherò la bici (qualunque essa sia) e andrò a liberare la mente spingendo e tirando.

Perchè...

...alla fine per natale quello che vogliamo veramente è una persona, e non una cosa.

BUON NATALE A TUTTI

giovedì 19 dicembre 2013

sto borghese

In breve ecco i miei allenamenti di questo inizio settimana:

lunedi
gag e spin

martedi
mattino nuoto 2km
corsa 10km con 200+400+600+800+1000+800+600+400+200 con 2km di risc e 2km di defat
sera spinning

mercoledi
gag e spin

Si sta avvicinando il natale e per triathleti semi seri come me vuol dire una cosa sola:
Giornate di vacanza da sfruttare il più possibile :-)

Spero che la voglia di uscire a prendere una valanga di freddo mi venga il prima possibile....ieri per esempio ero a casa dal lavoro... avrei dovuto uscire in bici...ma ho "preferito" fare un po' di shopping per comprare i primi (e ultimi) regalini da mettere sotto l'albero.
Mi starò mica imborghesendo?!?!?!

lunedì 16 dicembre 2013

stanco e ristanco

Weekend quasi di fuoco questo appena passato.
Sabato mi sono fatto un bel "duathlon" in palestra e ho avuto l'onore di avere come clienti tre triathleti della mia prossima squadra :-)
Per la prima volta la corsa dopo lo spin è stata molto proficua :-) ci siamo sparati quasi 5km a 4 - 4 e 30 al km :-)
Stanchi ma felici.

DOmenica avrei dovuto riposare ma, dato che è stata la prima giornata senza nebbia dopo mille anni, ho optato per un bel 14km a 4 e 40.

RI-stamco ma felice.

Serata di aperitivo e cena molto "simpatica"

lunedì 9 dicembre 2013

finita settimana di riposo

Eccomi.
Premesso che:
da oggi in poi la prima settimana di ogni mese sarà di scarico completo (e quando dico COMPLETO intendo  COM PLE TO!!!!).

Eccomi a raccontarvi che questo weekend non ho fatto praticamente nulla.
Tra l'altro venerdi c'è stata pure la festa della palestra e...tra la mangiata e la discotecata ho fatto le 07:00 del mattino "in ottima compagnia" ;-)

Però non c'ho più il fisico per fare certe ore.
Sabato e domenica ero come uno zombie con la varicella :-(
Brancolavo in casa tra il letto e il divano.

Finita la pacchia però bisogna rimettersi in carreggiata e da oggi si ricomincia l'allenamento pseudo serio.

Tutte le sere spin, tre allenamenti di corsa la settimana e due di nuoto....

Che Dio mi assista