venerdì 31 maggio 2013

il vecchio registro

Dopo tre giorni a Roma per un corso (roba di lavoro), tre giorni di nulla fisico (e a dire il vero anche intellettivo), oggi finalmente sono tornato a casa e la prima cosa che ho fatto indovinate qual'è!?!??! Mi sono infilato le scarpe da corsa e sono uscito a correre a piedi.

Non ho trovato la mia tabella di allenamento perchè ora sono "sfrattato/rifugiato" a casa dei miei finchè non finisco i lavori in casa nuova e ho praticamente tutta la mia roba dentro a miliardi di scatoloni; ergo ho optato per un 2,5km di risc a 5 al km+6km a 4 e 40 circa e poi un paio di km di defaticamento....very soddisfatto contando che ho mangiato di merda per tre giorni.
Ma da domani si cambia registro, o meglio: si torna al vecchio registro che mi piace tanto!!!! :-)

domenica 26 maggio 2013

Risultato allenamento 26.05.2013 16:04 - MAGGIO pazzerello

Oggi come promessoMI mi sono fatto 95km sul montello con marcà vecio, presa XVI fino al pezzo sterrato poi tornato indietro, medaglie di oro, e arrivo a santa maria delle vittorie.
Insomma un po' di salita l'ho fatta.
Poi tornato a casa, scarpe da corsa, un berrettino e via a piedi.
Avrei dovuto fare un 13 lento ma alla fine ho preferito tirarmi un po' il collo e fare un 10.000 su  4 e 50 e poi rifiatare ne gli ultimi 2,5km.

PS ovviamente sul montello ho preso acqua e freddo....che maggio pazzerello! (per non dire di peggio)

PPS grande emozione vedere la premiazione di Vincenzo Nibali al Giro d'Italia 2013  in mezzo ad un mare di folla :-) bellissimo


PPS la specialized oltre a fare la bici di Nibali, oltre a fare le MIE bici...fa anche dei bellissimi calzini :-)





Risultato allenamento 26.05.2013 16:04


Allenamento di fondo veloce+
Questo allenamento aumenta la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max) ed efficienza muscolare. Aumenta inoltre la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. La durata dell'allenamento è stata sufficientemente lunga da aumentare la resistenza alla fatica con la velocità mantenuta. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.



sabato 25 maggio 2013

io trasloco...e loro prendono la neve!

Ieri e oggi lavoro lavoro e lavoro....o meglio: trasloco trasloco trasloco!

Poco male (visto il meteo), ma domani hanno messo bel tempo ergo mi dovrei sparare un bel combinato 90km bike+13km a piedi.

Speriamo di avere ancora energie dopo due giorni spezza schiena :-/

Cercherò di trovare energie dalle immagini della tappa epica di oggi con arrivo alle tre cime di Lavaredo.
Grandissimo Vincenzo Nibali....ma "grandissimi" a tutti quelli che sono arrivati alla fine di questo DEVASTANTE giro d'italia 2013!!!


giovedì 23 maggio 2013

Risultato allenamento 23.05.2013 18:30 - direi buono

Risultato allenamento 23.05.2013 18:30


Allenamento di fondo veloce+
Questo allenamento aumenta la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max) ed efficienza muscolare. Aumenta inoltre la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. La durata dell'allenamento è stata sufficientemente lunga da aumentare la resistenza alla fatica con la velocità mantenuta. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.

buone sensazioni e allenamento direi buono

buone speranze per Visconti

Ieri Spin (lezione di resistenza in salita) e un po' di palestra (addominali e dorsali).
Questa mattina niente piscina perchè la radio sveglia (quella puntata alle 06.00 del mattino) si è "autoresettata" nella notte e mi sono svegliato alle 08.00 grazie alla cara e vecchia sveglia meccanica che ho sull'altro comodino....ste radiosveglie moderne con GPS-WIFI-BLUTHOOT-CAZZIESTRACAZZIVARI non andranno mai bene come le vecchie tecnologie anni 60!

Ieri purtroppo non sono riuscito a vedere la tappa di ieri ma ho sentito che Visconti ha fatto un'altra super vittoria.
Sono contento per lui :-) e SPERO vivamente che sia veramente rinato come atleta, spero che no ci deluda come molti (purtroppo) hanno fatto in passato.
Io ho buone speranze perchè è un ragazzo giovane e padre di famiglia :-)



mercoledì 22 maggio 2013

Giugno/Luglio stressanti

Ieri ho avuto una buona notizia: molto probabilmente (finalmente) nella settimana del 7 Giugno farò questo benedetto rogito per entrare in possesso della nuova casa :-)

Ci dovrò fare un paio di lavori; niente di impegnativo ma di sicuro toglieranno del tempo a i miei allenamenti.

Poi ci sarà il trasloco, le prime pulizie, il sistemare tutto...insomma...mi si preannuncia un Giugno/Luglio molto stressante.

Per fortuna quest'anno niente Ironman :-) ma alla fine tutto era voluto.

Ovviamente se avessi avuto l'Ironman col cavolo che cambiavo casa!!!!


martedì 21 maggio 2013

Risultato allenamento 21.05.2013 19:58 - IADT

Risultato allenamento 21.05.2013 19:58


Allenamento di fondo veloce e fondo medio
Questo allenamento inizia ad aumentare la tolleranza anaerobica e sviluppa la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. Inoltre, migliora la capacità aerobica e la resistenza dei muscoli implicati migliorando la circolazione sanguigna. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.


lunedì 20 maggio 2013

Risultato allenamento 19.05.2013 14:51 - run baby run

Risultato allenamento 19.05.2013 14:51


Allenamento di fondo medio+
Questo allenamento migliora la capacità aerobica. Inoltre, migliora la resistenza dei muscoli implicati migliorando la circolazione sanguigna. La durata dell'allenamento è stata sufficientemente lunga da aumentare la resistenza alla fatica con la velocità mantenuta. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dal corpo a questa intensità.

Ecco l'allenamento di domenica :-)


SOLO 365 giorni

Ieri pomeriggio avevo ancora qualche residuo di cortisone negli occhi ma ho comunque fatto ugualmente il mio allenamento lungo lento :-)
16 km costantemente tra i 4 e 40 e i 4 e 50 (con qualche picco a 5 per via dei monsoni che mi prendevano a sberle!).

Insomma dai non malissimo contando che l'allenamento di giovedi l'ho saltato a piè pari.

Questa mattina alla radio ho sentito che esattamente un anno fa alle 04.00 del mattino c'era stata la scossa di terremoto che ha devastato l'Emilia.
Ricordo quella mattina come se fosse ieri :-(
Sembra sia passata una vita e invece sono passato SOLO 365 giorni

sabato 18 maggio 2013

il cortisone non fa bene alle gambe

Dopo due giorni di sofferenza (giovedi sera una forte congiuntivite, venerdi già meglio), questa mattina mi sono svegliato presto per motivi miei (:-)) e visto il sole mi sono detto:
"Ma si facciamo due orette di bici leggera leggera!"

Probabilmente il collirio FORTISSIMO che mi ha prescritto il medico aveva un po' troppo cortisone...fatto sta che le gambe non andavano nemmeno in discesa.

Morale della favola: 65km in pianura in 2 ore :-/

Arrivato a casa avevo gli svarioni di stanchezza :-(

giovedì 16 maggio 2013

Angelo triste

Si dice che quando piove ci sono gli angeli in cielo che piangono...
Beh mi sa che ultimamente c'è più di un angelo veramente triste lassù :-(


Oggi, se il meteo non migliora, non si corre...dovrò sfogarmi in altre maniere!



mercoledì 15 maggio 2013

canzone da trombo

Oggi giornata di pseudo riposo :-)

Spin solo un'ora e nemmeno tanto tirata (almeno per me! sono sceso dalla bike nel momento più difficile:-) sorry ragazzi!).

Se anche voi non sapete cos'è una "canzone da trombo" ecco svelato il mistero:



certe persone sanno come farti svoltare la giornata :-*




pensieri sparsi

A volte non capisco?!
Mi fa impazzire l'incoerenza di certa gente!
Prima a dire "no no io quella vita non la farò mai più etc etc etc" e poi...quando meno te lo aspetti...

Io nella vita ho sbagliato, sbaglio e sicuramente sbaglierò ancora...ma dai miei errori cerco sempre di imparare e migliorare...non di peggiorare!

Ora ho la pace nell'anima e le crepe (come diceva il caro e vecchio Alfie) stanno sparendo.

Pensieri sparsi

Non ci fate caso :-)

Risultato allenamento 14.05.2013 19:33 - I love it

Risultato allenamento 14.05.2013 19:33


Allenamento di fondo veloce e fondo medio
Questo allenamento inizia ad aumentare la tolleranza anaerobica e sviluppa la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. Inoltre, migliora la capacità aerobica e la resistenza dei muscoli implicati migliorando la circolazione sanguigna. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.

Un buon allenamento seguito da un'ottima cenetta a base di pollo al carry e birretta ;-)

PS so che non c'entra nulla con lo sport...ma sta canzone mi piace troppo :-) 
Tormentone estivo?!??!?!

martedì 14 maggio 2013

Tania Cagnotto e il coniglietto

Tania Cagnotto (olimpica nei tuffi...ma non credo necessiti di presentazioni) ha fatto felici molti ammiratori (tra cui me!).
Tantissima roba...moltissima ammirazione :-O






casco nuovo vita nuova

Il mio caro e vecchio casco Specialized ne ha fatta di strada :-(
Ieri letteralmente ha cominciato a perdere i pezzi per strada ergo stamattina prima di andare a lavoro, dato che ero dal mio si-vende per far un check-up della mia bici, ho dato un occhio ai caschi e....Ovviamenete l'ho comprato :-)


S-WORKS
PREVAIL TEAM




TOP DI GAMMA SPECIALIZED :-)

Comodo e leggero da far paura.
Gian felice!

Stasera vi posterò le foto del mio caro e vecchio casco a confronto :-)

lunedì 13 maggio 2013

lentolungo....lento...lento...LENTO!

Oggi lungo in bici.
130km per andare e tornare dalle Pianezza.
Una salita di 11 km pedalabile, tra il 6 e 8% di pendenza con solo qualche tratto al 10%...ma poca roba.
51' in totale per fare 11km.
Tornando poi mi è ritornato alla mente il perchè il lungo si chiama LENTOLUNGO!
Perché bisogna farlo LENTO!
Morale della favola al 110° km ero cotto come un pero...in più (ovviamente) vento contro e "leggera" crisi di fame (alle dieci prima di partire solo un piatto di riso in bianco e poco altro, in bici poi ho mangiato una barretta e due gel ndr).

Tornato a casa la dieta imponeva ricotta fresca, mela e banana....robe che sbocco!

La sera un'oretta di spin con i miei ragazzi :-) che mi danno tante...troppe soddisfazioni :"-)

domenica 12 maggio 2013

Risultato allenamento 11.05.2013 14:26 - e chi si lamenta

Risultato allenamento 11.05.2013 14:26


Allenamento di fondo medio+
Questo allenamento migliora la capacità aerobica. Inoltre, migliora la resistenza dei muscoli implicati migliorando la circolazione sanguigna. La durata dell'allenamento è stata sufficientemente lunga da aumentare la resistenza alla fatica con la velocità mantenuta. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dal corpo a questa intensità.

direi che insomma dai...non mi lamento :-)

Oggi giro in bici senza forzare.
90km sul montello: marcà vecio, santa maria delle vittorie e ritorno a casa.
Non ho tirato troppo perchè domani vorrei fare il lungo sulle pianezze.....se il meteo permette :-/

sabato 11 maggio 2013

venerdì 10 maggio 2013

Io & Teolo

Ieri mattina nuotata, poi mi sono preso mezza giornata di permesso e via in bici sui colli.
70km con un po' di salita così gestita:
Salita per Teolo a 90rpm.
Arrivato in cima sono sceso per 1km e poi risalito con un rapporto più duro.
Questo per 6 volte.
Ovviamente il ritmo di pedalata è sceso a 70/80 rpm

In teoria tornato a casa avrei dovuto fare il medio a piedi ma i preventivi per i lavori in casa mi hanno bloccato :-(

In serata birretta a chiacchierate che ci stava tutta per rilassarsi un po'.

Vediamo se oggi riesco a fare il medio perso ieri :-/

giovedì 9 maggio 2013

povero Ivan :-(

Quando si dice :

"te rode er culo eh ! ! !"

http://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2013/05/02/news/giro_2013_forfait_basso-57895427/

Povero Ivan Basso ....mi dispiace molto, davvero :-(


da che mondo vieni? parte III°


Ecco la terza, e ultima, parte del mio piccolo "studio" su i tre atleti-tipo che potrebbero trovarsi bene nel triathlon.

PODISTA


Il podista medio viene a conoscenza del triathlon di solito leggendo qualche rivista specializzata nel running, dove magari trova un articoletto che parla di questa triplice disciplina e il primo pensiero che fa è:
"...mmmmh...se non fosse per il nuoto si potrebbe anche fare!"
Ecco...questa è la frase scatenante. La miccia che fa esplodere la bomba :-)
Da quella frase si susseguono da prima timidi approcci alla piscina, magari con qualche corso organizzato dal dopolavoro ferroviario, assieme a qualche pensionato e/o casalinga. Poi con l'andare del tempo (quando il podista capisce che alla fine il nuoto non è uno spauracchio come sembra) l'acquisto della bici  e di un casco sono la logica conseguenza.

Il podista si presenta con un fisico magro, quasi emaciato, ipotrofico praticamente ovunque.
Spalle, braccia, gambe sono magrissime....insomma un bambino del biafra.
Questo fisico è dovuto (ovviamente) a sessioni di lavoro su distanze abbastanza importanti.
E' difficile trovare un podista ben allenato che sia grasso o massiccio.
Questa sua magrezza però può essere un vantaggio sia per il nuoto (poco peso su gli arti inferiori) e sia nella bici nel caso in cui il percorso fosse vallonato o con parecchia salita.
Ovviamente questo tipo di atleta, se si allena in maniera corretta, riesci ad effettuare sia lavori corti e di qualità (ripetute, fartlek etc etc), sia lavori sul lungo lento.
Per questo motivo è avvantaggiato rispetto a gli altri due atleti-tipo.
L'unica cosa che mi sento di consigliare ad un podista è sicuramente una dieta iperproteica e almeno un paio di sessioni settimanali in palestra.

Il podista è sicuramente il "MASOCHISTA" dello sport.
Se conoscete qualche vero podista avrete notato che corre con qualsiasi condizione meteo (anzi, peggiore è il meteo e meglio vanno), se hanno dei dolori dovuti alla corsa non si arrendono, anzi!
Conosco maratoneti (io per primo ndr) che hanno corso maratone con infiammazioni e tendiniti in atto!
Insomma...il podista sembra che riesca a trovare nuova linfa vitale dal dolore e dalla sofferenza....quasi un NO PAIN NO GAIN.
Se un podista in una gara di triathlon dovesse forare non si scoraggia. Si ferma, si toglie una aorta dalla gamba e la usa come tubolare e arriva con il sorriso stampato in faccia all'arrivo.
Il podista è, di solito, poco attento alla dieta e poco dedito all'alcool.
Impossibile vedere un podista fumatore.

Nel nuoto i podisti (che hanno una discreta coordinazione motoria) se seguiti nel primo periodo di apprendimento della tecnica, riescono a migliorarsi molto.
Certo non andranno mai al ritmo di un vero nuotatore...però ci vanno vicino.

Nel ciclismo non riesce a sprigionare potenze assurde in pianura (non è un passistone per intenderci), ma in una gara con scia permessa, se ha una buona tecnica da "ciuccia ruota", il gioco è fatto.
In salita non ha problemi; anzi a volte va più veloce e agile rispetto al ciclista.


Come riconoscere un ciclista in ZC?
  • fa dello stretching che nemmeno un maestro yoga riesce a fare
  • l'abbronzatura....cos'è!?!?!?
  • di solito sono pelosi come Lucio Dalla dei tempi migliori
  • il bagaglio tecnologico di un podista si ferma al GPS. In gara e in allenamento non prende integratori....il suo motto (da bravo masochista) è "ce la devo fare da solo!!!"
  • alla partenza del nuoto cerca di correre anche quando l'acqua è profonda un metro e mezzo 
  • in bici nessuno mai ha visto come è fatta la parte posteriore della sella di un podista 
  • a piedi riesce in quasi tutte le distanze

TABELLINA (VOTO COME A SCUOLA.. DA 1  A 10 ):


approccio mentale alla disciplina sportiva: 7
capacità di sostenere allenamenti solitari: 9
possibilità di emergere nel nuoto: 6
possibilità di emergere nel ciclismo: 7
possibilità di emergere nel podismo: SV
gare in cui può eccellere: corta, medio, lunga
pro: capacità di sostenere una dose massiccia di allenamenti (sia in durata che in quantità), magrezza, alta sopportazione al dolore
contro: assoluta negazione all'integrazione alimentare, scarsa confidenza con il potenziamento in palestra


Ecco! Finito :-)

Spero vi siate divertiti (commentate pure se volete ndr).

Ora... se mi puntassero una pistola alla tempia e dovessi scegliere tra un nuotatore, un ciclista e un podista come possibile vincitore in una sfida su distanza olimpica potrei abbozzare IL PODISTA.
Chiaramente questo mio fantasy-classifica tiene conto dell'atleta "puro nella sua disciplina".

I partecipanti a ONETOTRI magari hanno delle capacità negli altri sport che sballano completamente queste mie teorie (ad esempio la nuotatrice sudafricana che si è data alla corsa ha il gap solo nel ciclismo...per capirci)....comunque sono curioso di vedere come andrà a finire la sfida.

Io punto tutto su i podisti :-)



Ieri sera in palestra un oretta di pesi (petto + schiena), spin e poi sauna+ idromassaggio.

Stamattina nuotata fl 60' con PB.

Nulla da dichiarare

mercoledì 8 maggio 2013

Risultato allenamento 07.05.2013 19:42

Risultato allenamento 07.05.2013 19:42


Allenamento di fondo veloce
Questo allenamento aumenta la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max) ed efficienza muscolare. Aumenta inoltre la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.

allenamento di ieri con la testa piena di pensieri e le gambe piene di acido lattico

l'acqua calda

Allenamento di ieri:

Nuoto il mattino con 30' di stile con PB poi 5x 200 (100 solo gambe+100 sitle di cui un 50 medio e un 50 forte). Defaticamento e via a lavoro.

Il pomeriggio (anzi...direi sera) una bella corsa scacciapensieri:

2km di risc a 5 e 10
6x800 tra 4 e i  3 e 50 al km con rec da 1' e 30"
2km scarsi di defaticamento

la sera cena e un bel film alla TV.

PS ho cominciato un regime alimentare molto simpatico, praticamente mangio ogni 2 ore moltissime proteine e il "giusto" apporto di carboidrati necessari per uno che, come me, fa comunque uno sport di durata.
Devo dire che le sensazioni non sono per nulla spiacevoli....anzi!

Ma come dicono i miei colleghi:
"HO SCOPERTO L'ACQUA CALDA!!!!"

martedì 7 maggio 2013

la directory impolverata

C'era una volta una polverosa scatola, stipata chissà dove in soffitta o in cantina, ricolma di vecchie foto.
Poi un giorno, senza un perché, le tiravi fuori e le riguardavi con piacere e un po' di malinconia.

Ora esiste una directory nel computer...Pictures...dove il tuo cellulare fa il backup delle immagini...a volte per caso cerchi far ordine e ritrovi immagini che ti emozionano ancora...altre le cancelli.





Andiamo a correre va...



da che mondo vieni? parte II°


Seconda parte del mio ragionamento di ieri :-)


CICLISTA


Il ciclista è attratto dalla triplice concatenando una serie di eventi che rispondono al nome di: ALDO ROCK, LANCE ARMSTRONG, RACE ACROSS AMERICA.
Sentendo i racconti del temerario Aldo, vedendo in rete le azioni "devastanti" dell'EX eroe del tour e cercando prestazioni fisiche che assomiglino vagamente alla famosa corsa americana l'atleta viene affascinato da questo sport e cerca in esso nuovi lidi su cui sperimentare le sue doti sportive.

Il ciclista fisicamente si presenta con due macro tipologie:
  • lo scalatore - magrissimo, piccolo di statura a tirato come una corda di violino
  • passista - magro (ma non troppo), con un'ipertrofia mostruosa a gli arti inferiori
Entrambi hanno un'ottima capacità nel sostenere sforzi in soglia per periodi prolungati e sono predisposti per allenamenti lunghi e solitari.
Per questo il ciclista troverà nelle lunghe distanze (mezzo e ironman) le sue gare preferite.
Di solito in gara il ciclista esce dall'acqua molto in ritardo, quasi in affanno; ha momenti di smarrimento in zona cambio perché non è abituato a fare tutto in velocità (di solito il ciclista è molto "perfettino" e prima dell'uscita di allenamento ha una routine di vestizione/alimentazione che può durare delle ore ;-) ).
Una volta salito sulla bici...CIAO! 
A piedi, grazie ad una muscolatura delle gambe comunque forte, riesce a limitare i danni.
Dalla sua gioca a favore anche una capacità polmonare elevata e di solito un bradicardismo accentuato (pochi battiti a riposo). 

Come detto prima il ciclista ha quasi sempre una % di massa grassa minima e una forza resistente  notevole a gli arti inferiori.
Ciò a discapito di una ipotrofia su tronco e arti inferiori.
Un po' di palestra, per agevolare la potenza nel nuoto, non farebbe male!

Chi proviene dal ciclismo, sopratutto chi lo pratica ormai in maniera "amatoriale", ha imparato a sue spese come,quando e quanto pedalare.
E' in grado quasi sempre di occuparsi del proprio mezzo meccanico e spesso si allena in solitaria.
Per questo il ciclista, salvo sporadiche occasioni, non necessita di una controllo serrato da parte di un allenatore.

Il ciclista è un po' l'asceta dello sport.
Di solito è quello che digiuna per dimagrire, che non fa l'amore con la sua compagna per non "rovinare" la gamba.
Non mangia male, non beve troppo....insomma il monaco zen dello sport.
Questo suo essere troppo devoto lo porta però, in caso di intoppi in gara o allenamento, a grosse crisi esistenziali demotivanti.
Se in gara un ciclista buca, si accascia al suolo, piange, si dispera e lo troverete di lì a qualche giorno a fare il barone nel parco cittadino :-)
E' IMPOSSIBILE vedere un ciclista con la sigaretta in bocca!

Nel nuoto fatica ad apprendere una tecnica corretta e il peso eccessivo delle gambe gli fanno assumere il tipico assetto da "mia nonna che nuota con la cuffia a fiorellini".
L'uso della muta però può agevolare il galleggiamento e quindi il deficit viene compensato.
Di solito sbatte in maniera compulsiva le gambe sperando di aumentare la velocità di avanzamento...ovviamente tentativo il più delle volte vano.

Nel podismo ha prestazioni migliori nella lunga distanza, magari nei primi km, appena sceso dalla bici, patisce un po' ...ma una volta scarburato può mantenere un'andatura dignitosa per ore.
Odia le distanze troppo corte e veloci e/o le salite.
In buona percentuale ho notato che i ciclisti amano correre al caldo. Forse perché abituati ad affrontare salite in estate con 40°C...comunque il vero ciclista più caldo fa e meno patisce.
Tecnicamente ha di solito una buona spinta di piede anche se lo slancio in dietro della gamba risulta poco esteso.


Come riconoscere un ciclista in ZC?
  • quando sente le parole "muta vietata" ha il terrore negli occhi
  • ha più segni bianco/neri sulla pelle lui che una zebra africana
  • è completamente glabro sulle gambe...ma di solito pelosissimo su tutto il resto del corpo
  • ha una bicicletta costosissima, top di gamma in tutto...perfino nella pompetta!
  • è l'unico che si mette l'olio scalda muscoli prima della gara...che poi in acqua ovviamente perderà
  • a nuoto se non affoga è già un successo
  • in bici tira come un treno non rendendosi conto che sta facendo un piacere ai  suoi avversari
  • a piedi trova confortevole correre con addosso ancora il casco...quando il pubblico gli fa notare il simpatico copricapo, si rende conto della figura di m...da e sprofonda in un baratro di tristezza

TABELLINA (VOTO COME A SCUOLA.. DA 1  A 10 ):


approccio mentale alla disciplina sportiva: 9
capacità di sostenere allenamenti solitari: 8
possibilità di emergere nel nuoto: 5
possibilità di emergere nel ciclismo: SV
possibilità di emergere nel podismo: 7
gare in cui può eccellere: medio, lunga
pro: ottima predisposizione per gli allenamenti di fondo, buona muscolatura a gli arti inferiori
contro: scarsa predisposizione per il nuoto, facilità crampi nella corsa

lunedì 6 maggio 2013

da che mondo vieni? parte I°

In questo periodo, prendendo spunto dal web-reality ONETOTRI, ho ragionato molto su quale specialità atletica (nuoto, ciclismo, podismo) fosse più "avvicinabile" al triathlon.
Quale atleta proveniente da una di questa tre discipline potrebbe emergere, o al massimo fare meno fatica, nella triplice disciplina?

Prendo come esempio un atleta che pratica una delle tre discipline da anni (almeno una decina), con un background agonistico (in gioventù), con un allenamento ancora discreto (almeno due/tre allenamenti alla settimana) e con una infarinatura generale nelle altre due discipline (che sappia un po' nuotare, andare in bici e corricchiare)...insomma il tipico trentenne che ancora si tiene in forma con lo sport e vuole provare a cimentarsi nel triathlon.

Ovviamente da questa mia analisi elimino i fenomeni della natura (quelli che non hanno mai corso in vita loro e che fanno la loro prima maratona in 2 e 45 per intenderci) e i professionisti/ex-professionisti dello sport!

NUOTATORE


Il nuotatore di solito viene a conoscenza del triathlon per sentito dire, per quelle chiacchierate che magari fa tra una vasca e l'altra con un suo collega "nuotatore-triathleta".
Per curiosità (e perché "fa figo fare triathlon") comincia ad interessarsi, leggere, prendere info un po' ovunque  e infine prova a fare le prime gare.

Il nuotatore ha dalla sua un'ottima tecnica nel nuoto, una potenza esplosiva non indifferente e una capacità di effettuare lavori brevi ma intensi che altri atleti faticano a sostenere (ovviamente se prendiamo come esempio un nuotatore medio, max 1500 mt stile....altro discorso se il nuotatore fosse un fondista).
Per questo è sicuramente più portato alle brevi distanze (massimo un olimpico).
Non ha la muscolatura per resistere ad un mezzo ironman o più.
Nelle gare si notano subito i veri nuotatori: escono dall'acqua per primi con tempi assurdamente piccoli per noi comuni mortali, salgono in bici, fanno i primi 10 km a tutta e poi esplodono alla prima salita.
A piedi non ne parliamo!

Ha una massa muscolare importante e una % di massa grassa abbastanza alta; per questo una dieta per perdere un paio di chili non fa mai male.

Chi proviene da questa disciplina il più delle volte ha bisogno di un allenatore che lo segua e lo inciti. Fin dalle prime vasche ha avuto qualcuno che lo controllava, che correggeva gli errori di bracciata e che gli diceva quanto e come fare le vasche.
Da questo precedente ho notato che quasi tutti i nuotatori hanno un bisogno smodato di un coach. Insomma... non sono autosufficienti :-)

Mentalmente non è portato alla solitudine.
E' rarissimo trovare un ex-nuotatore che si imbatta in maniera decisa in sport solitari come la corsa di fondo (mezza o  maratona) e/o ciclismo se non in compagnia.

L'approccio alla DISCIPLINA nello sport del nuotatore è sempre un po' guascone; non è insolito trovare, la sera prima di una gara, l'atleta che si da alla pazza gioia tra discoteche e moijto :-)
E' molto facile che un nuotatore sia dedito al tabagismo (che fumi in poche parole!).

Nel ciclismo riesce a sprigionare grosse potenze in breve tempo (se dovessi trovare un esempio nel ciclismo direi che il nuotatore è decisamente uno sprinter).
Di solito in salita, a causa del suo elevato rapporto peso/potenza, soffre e non poco.
Tecnicamente risulta deficitario nel movimento gamba-caviglia-piede.
Tendono ad assumere sul mezzo una posizione sbagliata e/o rigida/contratta, questo può portare a patologie al ginocchio e alla schiena.

Nel podismo ha delle difficoltà negli esercizi di tecnica e patisce allenamenti sul  lunga/media distanza.
Magari riesce a eccellere nei 400 mt ma poi, nella distanza, cala il rendimento.
La coordinazione non è il suo forte e la respirazione di solito non è naturale.
Come per il ciclismo,anche nel podismo i l rapporto peso/potenza è essenziale e il nuotatore deve raggiungere il peso forma e una % bassa di massa grassa per poter migliorare.
Nella tecnica di solito ha la tipica corsa a "culo basso", il movimento non è dato dal piede ma dalla coscia. Necessita di moooooolti esercizi di tecnica e coordinazione motoria.

Come riconoscere un nuotatore in ZC?
  • gira in infradito e costume, al massimo con un asciugamano piccolissimo legato attorno alla vita
  • l'unico segno di abbronzatura che ha è quello degli occhialini
  • è quello TUTTO depilato, a volte pure le sopracciglia!
  • ha una bicicletta scassata, il più delle volte prestata da un amico/zio/nonno
  • durante il riscaldamento pre-gara, in acqua, va al doppio della vostra velocità mentre andate a stile libero.....e lui sta nuotando a RANA!
  • prima dello start in acqua infila sempre gli occhialini sopra la cuffia e non sotto
  • nella tonnara dopo lo start si incazza perchè il vicino gli da delle pacche sulle gambe
  • in bici non sa stare in scia e quando da il cambio "strattona" quasi sempre
  • a piedi non si idrata e finita la gara cerca il suo Moijto! :-)

Tabellina (voto come a scuola.. da 1  a 10 ):


approccio mentale alla disciplina sportiva: 3
capacità di sostenere allenamenti solitari: 2
possibilità di emergere nel nuoto: SV
possibilità di emergere nel ciclismo: 6
possibilità di emergere nel podismo: 5
gare in cui può eccellere: sprint, olimpico
pro: ottima tecnica nel nuoto, si diverte facendo sport
contro: rapporto peso/potenza elevato

Nuotatori ?!?! Commenti ???? 









domenica 5 maggio 2013

Risultato allenamento 05.05.2013 15:13 - soffritto....sò fritto!

Risultato allenamento 05.05.2013 15:13


Allenamento di fondo veloce e massimale
Questo allenamento migliora la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max), velocità, efficienza e prestazioni muscolari. Questa intensità di allenamento è consigliata per ripetute ed esercizi brevi. Sono importanti il riscaldamento prima dell'allenamento e il defaticamento successivo.

Devo dire la verità...questa distanza non mi dispiace, di solito me la gusto e volevo farla sui 5 al km MA...ho avuto la splendida idea di andare a pranzo dai miei genitori a mezzogiorno.
Mia madre è una buona cuoca MA.... mette il soffritto anche nei dolci!

IO: "mamma hai fatto il soffritto per il risotto????"
MAMMA: "ma nooooooo...appena appena!"



Morale della favola: risotto ottimo & allenamento pessimo (come potete vedere dal grafico).

Uno dice "ma potevi aspettare un po' che la digestione passasse!!!"

IN EFFETTI ! ! ! 

Al 5° km ho avuto veramente gli sforzi di vomito :-/

PS mi sono appena accorto che i battiti del cuore non sono veritieri, da quando vedete che cambia "traccia" da lì sono falsati....forse devo lavare la fascia (?) ....

sabato 4 maggio 2013

Spacco bicicletta ...amazo familia!

Premessa uno:

Oggi uscita di 120km in solitaria sul montello.
Marcà vecio, mostaccin dai due versanti, Marcà vecio dal versante più dolce (ma più lungo), santa maria delle vittorie (la salita classica).

Tutte le salite prese con un certo cipiglio!

Premessa due:

Appena uscito da casa ho rischiato la vita perché un ebete,appena partito assieme a me da un incrocio, ha pensato bene di girare a destra dentro un park senza mettere la freccia....e mi ha bellamente stretto.

Per fortuna la strada era libera e non ho trovato ostacoli, se ci fosse stato un paletto o un marciapiede ero bello che per terra.

Ovviamente le mie urla mentre mi stringeva le avranno sentite fino a Roma.
Per non parlare poi dei "vaffa" e dei "tumadreetcetcetc" e infine un bel bestemmione che non fa mai male.

Il genio poi (RUMENO ndr) mentre lo smadonnavo e lo mandavo bellamente a fare in cul0 continuava a dirmi "perchè tu sorpassare me destra" (con quell'accento rumeno che tanta simpatia mi mette)....

HIIIIIII....non c'ho più visto....mi sono fermato e ho cominciato ad insultarlo ma di brutto a sto giro:

"Pezzo di r1ncglionito...faccia di me...da, str0nz0 figlio di una grandissima.......etc etc etc, primo non ti stavo sorpassando altrimenti non mi chiudevi girando a destra; secondo ma ti rendi conto che hai girato a destra senza mettere la freccia?!!? Terzo ma va a fare in cul0 va!!!!"

Tutto queste mie gentilezze ovviamente erano moooolto più condite da simpatiche paroline dolci dedicate alla madre del rumeno.

Nel frattempo (ricordatevelo sempre ndr) le scarpette erano già tolte dai pedali e stavo per slacciarle (mi raccomando...mai fare a pugni con le scarpette da ciclista addosso...anzi....brandire una scarpetta, specie se avete gli attacchi della speedplay come me, fa sempre un certo che :-) ).

Alla fine ho visto che il tipo era mezzo rincoglionito e ho evitato la rissa....che ci stava tutta a dire il vero.



Ma guarda TE!

Premessa tre:

Ma perché ho fatto due premesse se poi non ho detto nulla!??!?!?! :-/

giovedì 2 maggio 2013

Risultato allenamento 02.05.2013 17:07 - ore 22:30 appena finito

Risultato allenamento 02.05.2013 17:07


Allenamento di fondo veloce
Questo allenamento aumenta la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max) ed efficienza muscolare. Aumenta inoltre la velocità sostenibile senza l'accumulo di acido lattico. I carboidrati sono la principale fonte di energia usata dall'organismo a questa intensità.

ancora con il polpaccio dolorante :-/ ma il Massaggio della Silvia farà miracoli!!!!


Premetto che questo era il panorama dalla finestra di casa mia questo pomeriggio prima della corsa...


...e questa la mia faccia dopo aver preso (OVVIAMENTE) una valanga di H2O...


Dopo la corsa un bel massaggio con relativa (OTTIMA) chiacchierata con la cara Silvia, pizza con doppia birra e....si comincia ad organizzare il trasloco:
Chiamatemi Iron-Traslochi

prima...

e dopo...


ore 22:30...appena finito :-/


ho rovinato il mio amore

Ieri, festa del primo maggio, mi sveglio sul tardino, mangio qualcosa e scendo in garage per uscire in bici.
Preparo la bici e mi accorgo che il pedale di destra (speedplay) è completamente bloccato!
BETEMMIE
Vabbè...poco male...salgo in camera con la chiave da 15 e smonto i speedplay della transition.
RI-scendo in garage e cambio i pedali.
Appoggio la bici con i manubrio sul pilastro in cemento. mi giro un secondo e con la coda dell'occhio mi accorgo che la bici si muove (DA SOLA!)...faccio appena in tempo a prenderla al volo ma inesorabilmente il tubo orizzontale striscia leggermente sul cemento :-(

BESTEMMISSIME!!!!!!!!


Il mio amore :"-(

Morale della favola: un paio di pedali bloccati e bici strisciata.
Sarà stato il nervoso ma poi ho fatto l'allenamento più "brutale" del mondo!
100km sul montello con salita del marcà vecio a 100 rpm e primo tratto a 14km/h e secondo a 21km/h.
Poi santa maria delle vittorie....con tutti gli strappi presi di potenza! 
Mi sono "permesso" di fare "la groppa" a 12km/h...e chi è dalle mie parti sa cosa intendo :-O!!!!

ps segni dell'abbronzatura MODE-ON ;-)



mercoledì 1 maggio 2013

Risultato allenamento 30.04.2013 19:27 - ottimo lavoro

Risultato allenamento 30.04.2013 19:27


Allenamento di fondo veloce e massimale
Questo allenamento migliora la tolleranza anaerobica. Migliora il massimo consumo di ossigeno (VO2max), velocità, efficienza e prestazioni muscolari. Questa intensità di allenamento è consigliata per ripetute ed esercizi brevi. Sono importanti il riscaldamento prima dell'allenamento e il defaticamento successivo.

che bello quando il POLAR mi dice "OTTIMO LAVORO"!!! ;-)
PS allenamento con il polpaccio ancora contratto :-(