lunedì 22 agosto 2011

salto della capra

Di ritorno da un weekend di pseudo allenamento devastante :-)

Giovedi mi son fatto una cosetta di 10km senza nulla pretendere dal mio povero e vecchio fisico malandato :-)

Venerdi Me ne sono andato al mare (da notare che faceva un caldo fotonico....anzi FA' anche ora un caldo fotonico ndr) e sabato una bel giretto di 170km sul grappa salendo dal famigerato salto della capra.

TADAAAAAA!!!!


Per chi non l'avesse mai fato ecco come arrivarci.

Salire ad Asolo fino alla rocca e scendere sul tratto in porfido, seguire per Possagno, arrivato ad un incrocio a T girare a destra per Possagno e buttare un occhio sull'asfalto alla vostra sinistra.
Ad un certo punto vedrete delle scritte in giallo "La Pina" (son quelle che segnano il tracciato della granfondo Pinarello).
Bon da qual momento non potete sbagliarvi :-)

Ma veniamo alla salita:

Dall'inizio della salita sul selciato vedrete un sacco di simpatiche scrittine sempre in giallo; la prima è 19km alla cima (e già questa la dice lunga...che poi guardando l'altimetria son di più).

All'inizio la salita è anche pedalabile ma, verso la fine del primo tratto (son due tratti, la capra vera e propria sono circa 12km poi si hanno altri 12km circa per arrivare a cime Grappa), cioè fino alla CAPRA, le bestemmi e sono troppe!!!
Tratti interminabili al 18-19-20%
la velocità era al limite del ribaltamento.

Alla fine ce l'ho fatta senza mai fermarmi ;-)
Sono arrivato a cima Grappa completamente disidratato...ma dico io...almeno alla fine del salto della capra mettere una cazzo di fontanella NO!??!?!?

Comunque una salita da SFIDARE ma non per tutti e soprattutto consiglio una bella compact come guarnitura :-)


Nessun commento: