lunedì 27 giugno 2011

garmin 210: recensione

Eccomi dopo un weekend di quasi fuoco e di allenamenti:

venerdi praticamente ho fatto ancora un giorno di riposo, sabato una bella corsetta mattutina di 15km.
Io di mattina non rendo una cippa, e infatti anche sto giro ho corso abbastanza male...in più verso il 12km passando davanti al cimitero dove di solito mi salvo dalla disidratazione, ho trovato un "bel" funerale (che essendo un cimitero è pure giusto che ci sia)!
Morale della favola: a momenti arrivo a casa in ginocchio dalla sete che avevo....onestamente non me la sentivo di entrare in cimitero con i becchini che sotterravano la salma!

Ieri 95km con la transition, con due salitele non difficili; in totale tre ore e sei minuti, dai non male.

Ah dimenticavo....sabato ho provato il garmin 210 e come promesso ecco la recensione:






Carino, leggero e facile da usare.
Preciso.
Il tempo di "allacciamento" al satellite è più o meno pari al garmin 305 se non che quando è agganciato non perde il segnale quando si passano vicino agli alberi o ai palazzoni.

Indossata la fascia e acceso l'orologio, si aspettano circa 30/60" per l'agganciamento al satellite; una volta ricevuto il segnale il display mostra la visualizzazione standard:
su tre righe la distanza, il tempo e il passo.

Schiacciando un tasto si cambia la visualizzazionedel display da standard->cardio->orologio.

Ecco questa secondo me è l'unica pecca, potevano inserire i dati del cardio anche sulla visualizzazione standard per avere tutti i valori in un solo colpo d'occhio.
....mmmh no!!! a dire il vero un altro problemino il 210 ce l'ha: secondo me la cinghietta poteva essere un po' più "solida", nel senso che non so quanto durerà, mi sembra così leggera e delicata :-/
Speriamo bene! Anche perchè mi sembra che non sia sostituibile (come invece lo era nel 305 ndr).

I tasti da premere sono cmq morbidi e facili da trovare ergo il problema del passaggio standard->cardio è facilmente bypassabile.

La funzione cardio mi sembra buona; le variazioni del cuore vengono rilevate velocemente e raramento (se non mai) ho perso il segnale della fascia trasmettitore.

La precisione del GPS non sto qua nemmeno a spiegarvela :-) ovviamente spacca il cm!

Nel contesto dunque mi ritengo molto soddisfatto dell'acquisto...certo il 305 era praticamente un gps a tutti gli effetti per la completezza dei dati visualizzabili sul display....però era troppo pesante e a dire il vero...per l'utilizzo che ne devo fare io era pure troppo "completo".

Il garmin 210 mi sembra un ottimo strumento di precisione completo e utile, senza fronzoli o impostazioni o dati super-iper-mega-NON-necessari e soprattutto ad un prezzo decisamente buono.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao,
sto pensando di acquistare lo stesso cardio GPS. Dopo 4 mesi, sei sempre della stessa opinione? me lo consigli?
Ciao,
martino

emanuel tramontana ha detto...

anche a me interesserebbe un'altra tua opinione dopo tutto sto tempo sempre che tu lo abbia utilizzato.
grazie