mercoledì 27 ottobre 2010

via il dente via il dolore

Ieri mattina una bella nuotata lenta lunga...ultimamente faccio praticamente solo quelle...ma dai ci sta! Perchè ammazzarsi di ripetute ora...che manca una vita all'estate/tempo di gare.

Poi via a lavoro, la sera un 10km corsi a buon ritmo (4 e 30 circa) e poi una bella oretta di spin tiratina.

A casa per pizzetta e via a letto.


Un mio collega ha corso la venice marathon domenica in 2 ore e 56...GRANDE!!!
e mi ha fatto venir voglia di fare una bella maratona fatta bene (per me vuol dire sotto le 3 ore e 30).

Il mese prossimo mi iscrivo alla Treviso Marathon e ...via il dente via il dolore

lunedì 25 ottobre 2010

non sono l'unico


Ecco cosa ho trovato spulciano BS di questo mese :-)
Come vedete non sono l'unico ad avere i problemi di slittamento della linguetta verso l'esterno del piede.
Potrei chiamare i fratelli Schleck per insegnare loro come fare:-)

The "Pellizotti Case"


Dal sito repubblica.it:

Passaporto biologico
Il Tna assolve Pellizotti

La procura del Coni aveva chiesto due anni di stop per il corridore friulano, fermato prima dello scorso Giro d'Italia. ''Chiederò i danni all'Uci''

di EUGENIO CAPODACQUA
ROMA - Assolto in attesa dello scontatissimo appello al Tas, il tribunale arbitrale dello sport. A sei mesi circa dalla sospensione per presunta violazione del regolamento antidoping, Franco Pellizotti, il popolare "delfino di Bibione" del ciclismo nostrano, approda ad un primo tangibile risultato nella vicenda doping che lo vedeva protagonista dalla scorsa primavera. Al termine di circa 4 ore di discussione il giudice del Tribunale Nazionale Antidoping del Coni, Francesco Plotino ha ritenuto di dover applicare l'articolo 3.1 del regolamento Wada: non sarebbe stata raggiunto il grado di prova richiesto per sostenere la piena colpevolezza e cioè che le variazioni dei valori ematici registrati dall'atleta nei mesi precedenti allo stop non fossero fisiologiche, ma da attribuire a pratiche dopanti. Un grado di prova che, recita il regolamento Wada, "deve essere più consistente di un semplice calcolo di probabilità, ma meno di una prova al di là di ogni dubbio ragionevole".

La Procura antidoping del Coni aveva chiesto due anni di stop. Sulla decisione di Plotino, la cui (giusta) propensione al garantismo è ben nota, hanno pesato probabilmente le perizie. Erano tre quelle sul tappeto: la prima del professor D'Onofrio, l'illustre ematologo noto per il caso Juventus, per conto dell'Uci, la federazione internazionale e dell'accusa; la seconda del professor Banfi per la difesa, ovviamente innocentista e la terza del professor Isacchi, tecnico "terzo", chiamato dallo stesso tribunale del Coni,
dell'Università di Tor Vergata secondo la quale non ci sarebbero state prove sufficienti per dimostrare che dal passaporto eamtico risultassero anomalie. Ed è davvero singolare come, sugli stessi dati possano essere fondate perizie diametralmente opposte. Ma tant'è. Per la difesa rappresentata dagli avvocati Tumminelli e Lancellotti, la vicenda nascerebbe da un errore di interpretazione dei dati da parte dell'Uci. Per l'accusa, ovviamente, gli indizi di colpevolezza resterebbero evidenti.

Per Isacchi gli indizi ci sarebbero, ma non sarebbero sufficienti a motivare ad una condanna. Lo stesso Isacchi - confermerebbero vari documenti - ammetterebbe le anomalie segnalate. In particolare il dato che in due occasioni, durante la disputa di due grandi Giri, i valori ematici di Pellizotti sarebbero aumentati leggermente in un caso e rimasti stabili in un altro, quando - è noto universalmente e scientificamente accettato - che durante le lunghe settimane di sforzo questi valori tendono a diminuire. In condizioni normali. Ma non è bastato per arrivare alla condanna. Dunque si tratterebbe di un'assoluzione per insufficienza di prove, stando alle prime motivazioni e non di errori di lettura dei dati registrati. Il che getta uno spiraglio sul futuro del passaporto biologico, criticatissimo dai difensori di Pellizotti, che, però per casi simili (ma non uguali) ha già portato alla condanna di due corridori: De Bonis e Caucchioli. Ma non si chiude la querelle, perché l'Uci farà certamente ricorso al Tas, il tribunale arbitrale di Losanna. Nel frattempo Pellizotti, 32 anni, fa sapere che ha intenzione di chiedere i danni alla federazione internazionale: "Sono molto contento di questa assoluzione, ma ho perso un'intera stagione e di questo chiederemo ragione all'Uci". Un danno che tra ingaggio, premi e tutto il resto potrebbe raggiungere il milione e mezzo di euro. "Il mio contratto con la Liquigas scadeva quest'anno, ma avevo già altre offerte che sono svanite", Ma ero in contatto con altre formazioni. Ora tutto è svanito. Certo, ho continuato ad andare in bici ed ad allenarmi, perché per me la bici è la cosa più importante, ma ora dovrò ricominciare da capo".

NIENTE MULTA PER VINO - Alexandre Vinokourov non dovrà pagare una multa equivalente al suo ingaggio annuale (1,2 milioni di euro) per la positività al Tour de France 2007. Stando a "El Pais", il Tas di Losanna si sarebbe pronunciato a favore del corridore kazako contro l'Uci ritenendo che l'iniziativa promossa dalla Federciclo internazionale alla vigilia di quell'edizione della Grand Boucle non avesse alcun fondamento legale. L'Uci, infatti, fece sottoscrivere a tutti i corridori un documento che li impegnava, in caso di squalifiche per doping pari a due anni, a versare l'equivalente di 12 mensilità del proprio stipendio come contributo al programma antidoping della Federazione.
(21 ottobre 2010)
spaccagli il culo Franco!!!!


domenica 24 ottobre 2010

ripeilogo

eccomi a riepilogare gli allenamenti di questa settimana (pochi):

Giovedi: ripetute con il buon Massimo Testa (un ex allievo di spin che ho contaminato con il triathlon e che quest'anno ha corso il suo primo IM), 8 ripetute da 400mt a 3 e 40....a bomba!

spinning e a casa a mangiare.

Venerdi: giro in bici di 120km sul montello e al ritorno una bella oretta di relax in zona benessere nella palestra a Trebaseleghe...bellissimo

Sabato: corsa di 10km non velocissima...nella media insomma.

Domenica: ho un leggerissimo fastidio al ginocchio quindi ho deciso di riposare...si sto cazzo!!! ho pulito di fondo l'armadio della mia camera da letto...altro che allenamento lento lungo...ho sudato e faticato come una BESTIA!!!!

giovedì 21 ottobre 2010

...mmhh...non so che titolo mettere...

Martedi una bella nuotatina il mattino:

30' fl con pb
6x50 solo gambe
10x50 a 60" (quindi recupero circa 15")

La sera una bella corsa d 10km veloce e tirata a 4 e 30 di media :-) YES!


Ieri ero a casa ergo un bel giro di 65km con la transition....ottima media, ottimo meteo, ottime sensazioni....insomma ottima giornata :-)

La sera Rebound con le mie signorine e una bella lezione INTROSPETTIVA di spinning :-)

lunedì 18 ottobre 2010

Cunei! :-)

Eccomi!
Venerdi giro in bici sul montello: 95km abbastanza tirati, al ritorno il solito trattore e via in scia a45km/h...ormai ci sto prendendo gusto :-)

Sabato giretto di 40km con i miei colleghi in MTB...funny :-)


Per rispondere al commento di Giuliano:

Ho acquistato i cunei per un problema che avevo al piede destro, nella fattispecie mi si intorpidivano le ultime due dita del piede e alla fine dell'allenamento avevo perfino dolore.
Spulciano in internet ho scovato questi attrezzi (cunei->Cleat Wedge):



e sembravano risolvere il mio problema.

Infatti l'hanno risolto, mai più avuto la parte esterna del piede intorpidita...in più avevo la gamba sinistra che mentre pedalavo mi "buttava" il ginocchioo verso fuori nella fase "punto morto inferiore->punto morto superiore".

Ho messo sotto la scarpa sinistra un cuneo con lo spessore maggiore verso l'esterno e....taaaac pedalata perfettamente dritta :-) (nell'immagino qua sotto l'esempio è al contrario del mio caso, il ginocchio butta in dentro....ma è per farvi capire cosa intendo ndr)



Certo ci vuole un po' di tempo per rodarela nuova posizione però ora vado da Dio





giovedì 14 ottobre 2010

cippa di minchia 2°

Ieri sera in palestra non ho fatto una cippa di minchia perchè a rebound avevo 15 ragazze e abbiamo 15 tappeti elastici (nota bene che tre se ne sono andate perchè arrivate in ritardo :-( ndr), poi a spinning stessa solfa, abbiamo 10 bici buone e altre 5 mezze acciaccate (o meglio sono nuove ma di infima qualità) tutte piene;
Io ho fatto rebound a terra senza elastico e spinning sulla bici più distrutta (IO che sono delicatissimo nella posizione bici/qualità della pedalata ho fatto si e no 5 minuti in sella...poi tutto a terra :-( ).

Arriveranno ste benedette bici prima o poi :-)

martedì 12 ottobre 2010

Group Cycle Technogym

Sabato dimostrazione in palestra di un po' tutte le discipline fitness che facciamo :-)
Folto pubblico e leggero imbarazzo :-)

Domenica giro in bici sui colli, poca salita (salita di Teolo però presa quasi a tutta), ritorno in velocità e la sera spritz in piazza con gli amici.
Alla fine della fire un bel 125km me li son fatti tutti.

Ieri sera GAG con le mie donne e spinning con i miei ragazzi/e...non vedo l'ora che arrivino le Group Cycle Technogym...devono essere una vera figata.

Appena arrivano piccola recensione.

Stamattina nuotatina di fl di 45' e via a lavoro.....yahhhhnnn che sonnooooooO!!!!!

sabato 9 ottobre 2010

ecco le foto d'esempio

Ieri corsetta di 10km in 46, contando che i primi 3 km li ho fatti a 5' al km direi che la media è abbastanza buona :)

Vi ricordate il vecchio post dove risolvevo i problemi..?


Ecco le foto dei cunei sotto le scarpe:


Come potete vedere nelle foto (scarpa di sinistra e scarpa di destra) il cuneo è più alto da una parte e più stretto dall'altra... ne deriva che il ginocchio, nella movimento della pedalata, riesce a scendere e salire più "dritto"...provare per scredere


Ecco la foto del nodino per non far scivolare la linguetta:

Così la linguetta non scende più verso l'esterno della scarpa

venerdì 8 ottobre 2010

un po' di allenamenti a caso

questa settimana ho disertato un po' il blog ma eccomi, a fine settimana, a fare un sunto del FATTO:

Lunedi: gag e spin
Martedi: piscina (20' stile+ 10x50 con palette+6x50 solo gambe), la sera corsa con 10 scatti in salita+spin
Mercoledi: rebound+ spin
Giovedi: spin (non avevo nessuna voglia di correre a piedi...ero stanchissimo stranamente...I miss multicentrum)
Venerdi: nuotatina stamattina di 40' e spero di correre un 10.000 stasera :-)

mercoledì 6 ottobre 2010

martedì 5 ottobre 2010

sono wolf e risolvo i problemi

Ricordate il problemino che avevo alla caviglia? Risolto --> avevo la sella della bici da crono troppo bassa e mi sono accorto che quando pedalavo nella fase di spinta il tallone scendeva troppo.
Alzato la sella di 3 mm e ora tutto ok.

Ricordate il problemino alle dita dei piedi mentre pedalavo?
Risolto--> con quei fantastici cunei che mi son fatto arrivare dall'america ho risolto tutti i problemi alle dita del piede destro..e dato che c'ero le ho messe anche sulla scarpa sinistra e mi sembra di andare decisamente meglio (a breve foto esemplificative)

Altro problemino: avevo la linguetta delle scarpe da bici che, mentre pedalavo, si spostavano sempre verso l'esterno del piede (causa piede malfatto ndr :-) )....risolto tutto annodando la linguetta al "laccetto" del "boa" che chiude la scarpa (anche qua mi sa che ci vogliono delle foto...comming soon)