mercoledì 30 settembre 2009

lunedi,martedi,mercoledi

Lunedi gag e spin, nulla da dichiarare.
Martedi ripetute in salita apiedi, ovvero ho preso un cavalcavia di circa 200 mt e l'ho fatto a tutta recuperando in discesa, per 10 volte + 3km di wu e 3 km di cooldown.

Questa mattina nuoto, devo mettermi in testa che mezz'oretta NON é LUNGO!!!!

ps notizione!!!! la piscina di Stra ha deciso che da questa settimana oltre al mercoledi mattina farà l'apertura anche il venerdi, dalle 07.00 alle 08.45!!!!
meraviglia!!! così avrò il sabato mattina libero per andare in bici/riposare :-)

lunedì 28 settembre 2009

Stanchezza imbarazzante

Ieri mi son svegliato con una stanchezza imbarazzante, tipo che sono andato in piscina e le vecchie con il la cuffia con i fiorellini mi davano via!
Ho fatto 20' di fondo lentissimo....quasi fermo e un po di gambe.
Visto l'andazzo me ne son tornato a casa a mangiare e guardare i mondiali di ciclismo di Mendrisio (a proposito: Cunego...perchè non ti droghi anche tu come fanno tutti?! :-) ).

Niente corsa lunga ieri, non avevo proprio voglia; quando ho ste giornate meglio ronfare sul divano. In teoria oggi dovrei essere a nuovo dopo una giornata di massimo riposo!

@ Alvise: Effettivamente lo spray non serve ad una cippa, se mi dici che il laser non serve a molto mi smonti...cazzo e io che speravo di aver risolto tutti i miei problemi! Una cosa è sicuro: non esiste che mi opero in anestesia totale con tamponi fino al cervelletto!!! piuttosto non respiro più!
Son contento per la valvola, prima o poi ci becchiamo in bici che facciamo un allenaemnto assieme così mi racconti.

domenica 27 settembre 2009

Cadel Evans campione del mondo



Ecco gli ultimim minuti di gara:

- In testa scatta Evans che affronta da solo la salita della Torrazza di Novazzano

- Evans al comando, dietro Rodriguez e Kolobnev non riescono a guadagnare. Cancellara in testa al drappello Cunego

- Finisce la salita Evans al comando. A 14'' Rodriguez e Kolobnev. A 20'' il gruppo Cancellara-Cunego

- Una manciata di secondi per Evans. Mancano 3 km all'arrivo

- Evans a 2 km dall'arrivo. La sua azione è ancora brillante, può farcela il canguro

- Ultimo km Evans è lanciato verso il titolo mondiale. Dietro Cunego cerca di lottare almeno per il podio, ma è dura

- ARRIVO CADEL EVANS CAMPIONE DEL MONDO!!!!!!!!!!!



2° KOLOBNEV,
3° RODRIGUEZ,
4° SANCHEZ,
5° CANCELLARA.

PIU' STACCATO CUNEGO, CHE SI PIAZZA OTTAVO

Un "bravo" all'atleta Australiano che mi sat pure simpatico

pure io sono un dopato

Da un bel po' mi sono convinto di sistemare la questione "respiro" del mio naso....mi spiego: fin da piccolo ha avuto problemi con i turbinati.
Ho scoperto che seiste un'operazione semplicissima che dura sette minuti per narice, che tramite una specie di laser(o ultrasuono....ora non ricordo) diminuisce in maniera decisa lo spessore di questi turbinati ipertrofici:



Il mio dottore mi ha consigliato prima di fare l'operazione, di vedere se con uno spray al cortisone la situazione magari riuscisse a migliorare ugualmente.

Peccato che sto spray sarebbe Dopante :-) pensa te che boiata!!!

ps ieri 100 km sui colli.

pps mondiali di mendrisio:

''Abbiamo fatto un capolavoro
L'oro è un sogno che si avvera''

Tatiana Guderzo si gode il titolo iridato conquistato a Mendrisio al termine di una gara perfetta della squadra azzurra, che ha portato sul podio anche la Cantele. ''Era dal 2002 che ci provavo, abbiamo dimostrato di essere la squadra più forte'' dal nostro inviato EUGENIO CAPODACQUA

''Abbiamo fatto un capolavoro L'oro è un sogno che si avvera''

Da sinistra: Tatiana Guderzo e Noemi Cantele

MENDRISIO - Questa medaglia l'aveva in testa da anni. "Noi donne forse siamo più determinate, sappiamo soffrire di più quando si tratta di raggiungere un obbiettivo. Ora questa maglia rappresenta un sogno che si avvera e mi ripaga di tutte le difficoltà degli ultimi tempi". Tatiana Guderzo ha il sorriso dolce di chi capisce di avercela fatta. Guarda e si coccola la medaglia d'oro, sorride con gli occhi azzurrissimi leggermente velati dall'emozione. Osserva con un pizzico di orgoglio le unghie curatissime, tinte di azzurro: "Un vezzo che ho inaugurato io, già nel 2002, la prima volta che ho puntato alla maglia iridata. Ci sono andata vicino a Verona, nel 2004 (battuta dalla tedesca Arndt) e da allora questo obbiettivo è stato il mio pallino, la mia idea fissa".

Venticinque anni, il ciclismo nelle vene fin da bambina, un palmares da brivido: sette titoli italiani fra strada e pista, argento europeo 2006, (crono e strada), bronzo alle Olimpiadi di Pechino (per il quale è stata incoronata regina nella storica piazza degli scacchi a Marostica, il suo paese natale), Tatiana ha sugellato un gioco di squadra che ha rasentato la perfezione sul difficile circuito di Mendrisio. "Era il mio grande sogno. E questa maglia la debbo condividere con tutte le compagne. Come abbiamo vinto? Beh, prima di tutto abbiamo dimostrato alle altre che eravamo la squadra più forte. I patti erano che avremmo dovuto essere noi due a giocarci il finale e nonostante la pioggia all'inzio e un piccolo momento di cirisi che ho sempre in ogni gara, tutto è andato nel verso giusto. Le compagne sono state grandissime. Poi ci siamo parlate io e Noemi (Cantele, bronzo alla fine, n. d. r.). Ho provato prima io, poi lei, poi ancora io sull'ultima salita all'Acquafresca. Siamo rimaste in quattro e quando ho visto che con me c'era anche Tatiana ci siamo capite subito con uno sguardo. Nei nostri occhi c'era la grinta e la voglia di fare un capolavoro. Sull'ultima salita di Novazzano ho dato tutto, sapevo di essere ben coperta dietro".

Una maglia che ripaga anche una stagione tormentata. Il divorzio con la Gauss Colnago non è stato facile da smaltire. Per sua fortuna c'è stato la mano tesa di Brunello Fanini con la sua Michela Fanini, ma i problemi sono continuati. Con la bici, perché Tatiana aveva un accordo con Pinarello e Fanini le ha permesso di continuare comunque ad usare questa marca, anche se la sua squadra corre con altre biciclette. Tutto superato adesso con il viatico di questo iride che riempie di gioia mamma Bertilla, papà Renzo e lo zio Ampelio che stamane si sono sottoposti ad una levataccia, alle 4 del mattino per salire sul bus e venire a tifare per la loro "Tati" (il soprannome affettuoso con cui la chiamano in famiglia). Una fatica ben remunerata dal trionfo dell'azzurra. Che non smette di sorridere. Giù dalla bici è una ragazza come tante, minuta, anche se non formosissima, semplice e carina: ama andare al cinema ("mi piacciono un po' tutti i generi") e leggere gialli. "Peccato che essendo sempre in giro, posso dedicarmi poco alla lettura".

La dedica della vittoria è per tutta la squadra, innanzitutto: "Un pizzico di questa maglia appartiene a tutte le compagne". Ma anche al "moroso" di cui pudicamente non vuole neppure fare il nome: "Quando ho tagliato il traguardo mi sono battuta il petto dalla parte del cuore. Chi mi vuole bene sa cosa vuol dire".
La vittoria di Tatiana premia anche il lavoro umile, ma prezioso di un tecnico che non ama i riflettori della ribalta, ma che ha dimostrato di saper lavorare bene e con grande professionalità: Edoardo Salvoldi. "Lui ci ha dato i ruoli da svolgere in corsa, ma ci ha dato anche una grande la motivazione. Un'unica incitazione: ci devi credere. Ci ho creduto ed ha funzionato. E quando ho dovuto tener duro sull'ultimo strappo di Novazzano e l'urlo della folla copriva ogni cosa, compresa la radiolina all'orecchio, nella testa mi frullavano solo le sue ultime parole : ragazze - ci ha detto - forza, che stiamo facendo un capolavoro. E noi ci abbiamo creduto fino in fondo".

venerdì 25 settembre 2009

CANCELLARA ORO A MENDRISIO

Ieri pomeriggio 10km di corsa al solito medio:

3km wu a 5 e 30
5 km a 4 e 30
2 km a 5

poi spin e a casa a mangiare frittata :-)

Come dal titolo:

Dominatore Cancellara
Bravo Pinotti, è quinto

Nella prova mondiale a cronometro di Mendrisio, lo svizzero di origini lucane va come un treno e conquista l'iride. Argento a Larsson, bronzo a Martin, bella prova dell'ingegnere bergamasco di LUIGI PANELLA

Dominatore Cancellara Bravo Pinotti, è quinto

MENDRISIO - Non c'è stata storia. Fabian Cancellara era il favorito, Fabian Cancellara non solo ha vinto, ma ha dominato la cronometro Mondiale di Mendrisio. Una prova straordinaria: i 49,8 chilometri del percorso coperti in 57'55", alla media di 51,6 km/h, paradossalmente bugiarda per due motivi. Cancellara, ormai sicuro del trionfo, ha 'perso' tempo a salutare il pubblico di casa in delirio ben prima di tagliare il traguardo. Inoltre, nella terza tornata del tracciato, lo svizzero ha un po' tirato il freno pensando alla prova su strada di domenica prossima: il percorso non è tagliato su misura per le sue caratteristiche, ma con una forma del genere potrebbe anche scapparci il favoloso bis iridato. Argento per lo svedese Gustav Larsson, unico insieme a Cancellara a tenere una media superiore ai 51 km/h e paradossalmente favorito proprio dall'essere stato raggiunto dal vincitore, del quale ha tenuto per larghi tratti e pur nelle distanze consentite la scia.

BRAVO PINOTTI - Bronzo per il tedesco Toni Martin, mentre pur senza andare a medaglia, può tornare a sorridere dopo parecchio tempo anche il settore della crono italiana, visto il quinto posto di Marco Pinotti. Risultato non da poco, visto che sono stati lasciati dietro elementi del calibro di Wiggins, del rientrante Vinokourov (dopo il doping, giunto ottavo) e del campione uscente Grabsch, decimo e mai in gara sin dai primi km.


ORDINE D'ARRIVO
1 Fabian Cancellara (Svizzera) 0:57:54
2 Gustav Larsson (Svezia) 0:01:27
3 Tony Martin (Germania) 0:02:29
4 Tom Zirbel (Usa) 0:02:48
5 Marco Pinotti (Italia) 0:03:01
6 Janez Brajkovic (Slovenia) 0:03:22
7 Koos Moerenhout (Olanda) 0:03:46
8 Alexander Vinokourov (Kazakhstan) 0:04:19
9 Ignatas Konovalovas (Lituania) 0:05:05
10 Bert Grabsch (Germania)


ps domenica diretta dalle 12:55 su rai tre la prova in linea per gli uomini elite

giovedì 24 settembre 2009

eccomi

Dopo un po' di tempo passatop "sui libri" eccomi di nuovo sul blog.
Martedi prima di spin un bel allenaemnto sulle ripetute da 400mt a 4 e 30 con recuperi da 200mt a 5 e 30, in totale 10 ripetute.

Poi un'oretta di spin e alla fine doccia e pappa.


Mercoledi Purtroppo/per fortuna niente piscina perchè, diciamo, nel pomeriggio dovevo essere lucido per programmare in matlab :-)

La sera un'ora di gag (ps ho fatto gag anche ai clienti che di solito facevano circuit trainig causa malattia dell'insegnante...metà clienti oggi non cammineranno :-) ) e un'oretta di spin.
A dire il vero nell'ora di spin ero un po' stanchino...ma più che stanco avevo fame.

PS la mia bici da crono è dal meccanico per quel famoso crepo di vernice....non so se ve l'avevo detto?!
Vedremo come il servizio clienti specialized si comporterà!!!!

martedì 22 settembre 2009

ci provo anche qua:

Premetto che non sono un matematico ma piuttosto un blando programmatore.
Sto cercando di aiutare mia morosa con matlab per la tesi di laurea.

Ho un problema con la programmazione:

Ho un grafico creato da un array che praticamente contiene i dati di un segnale campionato ogni 2 millisecondi tipo l'immagine che vi allego:


ho calcolato il valore al 25% tra il picco massimo e il picco minimo (in questo esempio il 25% tra 0.4174 e -0.3262 risulta essere -0.1403).

Trovato questo valore e visualizzandolo nel grafico (ad esempio con una linea rossa) vedo che interseca la linea del grafico originale in due punti (A e B scritti in verde), alla fine dovrei calcolare in numero di campioni B-A.

C'è un metodo per trovare quel che cerco senza fare codice su codice di priogrammazione?!

LETTURE

Ieri Lunedi tipo:
GAG e SPIN nulla da dichiarare se non che la gente comincia a farsi su (a venire ndr).

Ho cominciato a leggere un libro su fausto coppi:

FAUSTO COPPI solitudine di un campione di Gabriele Moroni MURSIA editore



Parla del campionissimo come uomo, delle sue fragilità e delle sue paure...sembra carino.

ps se qualcuno amasse come me REPORT, forse l'UNICO programma guardabile della tv italiana, sarà a conoscenza del fatto che lo vogliono segare (già hanno tolto la tutela legale ai giornalisti che ci lavorano!!!); quindi se volete firmare la petizione per non farlo chiudere:

http://www.firmiamo.it/sign/petition/reportnondevechiuderefirmalapetizione


GRAZIE

lunedì 21 settembre 2009

addio mon amour

Sabato nuotata in piscina di 30' qualche ripetuta sui 50mt e solo gambe.
Poi nel pomeriggio expobici a Padova dove ho pure visto da vicinissimo Franco Pellizzotti (mamma mia che magro!!!).

Nel tardo pomeriggio 15km a 5 al km... insomma dai può andar bene.

Il titolo del post perchè finalmente/purtroppo sono riuscito a venedere la vecchia Bernardi :-(

Mi ha fatto una tristezza immane darla via, ci ho fatto 3 ironman e quando l'ho salutata mi veniva da piangere :-( uahhhhhhh!!!!!!!!!!!

Vabbè ma non potevo tenere anche quella in casa! Cazzo ho più bici in camera che mutande nell'armadio.

Domenica Bici: 100km sul montello, giornata splendida, gamba nella media....senza infamia nè lode

venerdì 18 settembre 2009

altri km sotto ai piedi

Ieri sera un 10km soliti:

3km wu a 5 e 20
5 km a 4 e 30
2 km a 5

insomma il solito allenamento del giovedi.
Poi un'ora di spin con i pantalocini da runner; si perchè mi son dimenticato quelli da ciclista a casa....voglio dire: dimenticare i pantaloncini per un ciclista è come dimenticare la canna da pesca per un pescatore...che testa!!!

giovedì 17 settembre 2009

Allagamento

Ieri mattina sveglia alle 06:00 per il solito allenamento in piscina a Stra.
Stiamo valutando, assieme agli altri fruitori della piscina, di chiedere se possono fare anche il venerdi mattina dalle sette alle nove nuoto libero...sarebbe meraviglioso così eviterei di andare ad allenarmi il sabato mattina in mezzo alle sposotte che nuotano a rana e ai bimbominchia che urlano e piangono!

Ieri alla fine 45' di fondo e 10x25 solo gambe...per ora va bene così.

La sera un'ora per fare 15km in automobile da lavoro-casa! Tutte le strade allagate! Ma dico io: ha piovuto per un po' (insomma tutta la notte e tutta la mattina) e le strade si allagano?! Non ci sono più i fossi di una volta, o meglio non ci sono proprio più fossi!

In palesta alla fine ci sono arrivato in tempo, un'ora di GAG e una di SPIN.

Forse forse già dalla prossima settimana si comincia a fare due ore di SPIN...speriamo...

PS è tornato il mio babbo dalle ferie e gli ho già programmato un simpatico lavoretto per la mia bici fissa.
Mi serve un "tira ruota posteriore" che fungerà sia da tendicatena sia da eventuale protezione nel caso il bulllone che tiene il mozzo sui forcellini si dovesse allentare.
Appena è pronto ve lo mostro...altissima ingegneria!!!!

mercoledì 16 settembre 2009

ripetute sui 400mt

Ieri sera finto di lavorare corsetta così fatta:

2km di wu a 5 e 30
10x400mt in progressione da 4 e 30 a 4 al km con 1' di recupero
2 km di cd a 5

poi una bella oretta di spin, addominalil e doccia. per cena tre uova e pomodori...alla fine per gradire "stiraggio"!

e ora un po' di notizie sul ciclismo....

MILANO - Franco Ballerini, ct della Nazionale di ciclismo, ha ufficializzato le scelte per il mondiale su strada in programma il prossimo 27 settembre a Mendrisio, in Svizzera. Per la prova in linea ci saranno il campione uscente Alessandro Ballan, Ivan Basso, Marzio Bruseghin, Damiano Cunego (che sarà capitano), Stefano Garzelli, Luca Paolini, Filippo Pozzato, Mauro Santambrogio, Michele Scarponi, Matteo Tosatto, Giovanni Visconti. Le due riserve saranno ufficializzate a due giorni dalla gara. Per la prova a cronometro l'unico convocato è il campione italiano Marco Pinotti.

TANTE PEDINE - "Quest'anno - ha detto Ballerini in conferenza stampa - c'erano molte pedine a differenza di altri anni dove invece era stato chiaro già da prima quale sarebbe stato lo zoccolo duro. La Vuelta ci ha chiarito molte cose, gli ultimi risultati che ci hanno dato tranquillità. Al nostro arco abbiamo diverse frecce, alcune appuntite altre meno. Saremo un pelino meno forti del solito, ma credo nello spirito di gruppo".

martedì 15 settembre 2009

gag e spin

ieri sera un'ora di gaga e un'ora di spin.
L'ora di spin è praticamete già piena...mi sa che a breve faremo pure la seconda ora :-)

lunedì 14 settembre 2009

sabato nuoto + corsa, domenica bici

sabato mattina nuotatina di 45 minuti per cercare di riprendere confidenza con l'acqua e poi nel pomeriggio, per motivi di voglia/tempo, solamente 6 km sparati a tutta a 4 e 30 al km.

Domanica uscita in bici con i speedplay.

Questi nuovi pedali ribaltano al classica concezione dei pedali da bici da corsa;
nei pedali classici si ha il "maschio" attaccato alla scarpa e la "femmina" come pedale, nei speedplay il contrario!

Il pedale vero e proprio è un cilindretto che si innesca nella "femmina" alla scarpa.

ecco la tabella comparativa dei speedplay crome e i look keo (notare che i crome sono quelli più economici):



Zero Chome-Moly Look Keo

216g 250g

108g 125g

Double Sided Single Sided

334g 288g

286g NA

118g 68g

70g NA

11.5mm 17.1mm

8.5mm NA

15° 10°

Free-Float Adjustable Float With Friction

YES Yes w/ blk cleat

YES NO

3 Hole & 4 Hole 3 Hole Only

Chrome-Moly Steel Chrome-Moly Steel

2 Cartridge,1 Needle 2 Cartridge,1 Needle
Origin of Manufacture

Taiwan France
Colors Available

Pro White, Black, Red and True Blue Contact Manufacturer

i speedplay hanno la "femmina" che si fissa alla scarpa tramite 4 fori, ovviamente nelle scarpe standard i fori sono 3, per questo c'è un adattatore 3->4 buchi.

Da notare che se la scarpa avesse già i 4 fori il pedale peserebbe due grammi in meno dei Look (e stiamo parlando dei crome ergo quelli più economici).


Appena montati i pedali la prima cosa che ho notato è la massima possibilità di regolare il pedale e la tacchetta, si può regolare al millimetro devvero tuttto, dal fattore Q al flottaggio.
Quest'ultimo poi può esere regolato anche solo parzialmente, mi spiego: se per caso avete come me il tallone di sinistra che tende all'interno, con questi pedali potete "bloccare" il flottaggio interno delpedale, lascinado libero quello esterno.



La sensazione nella pedalata è molto buona, sembra di spingere su una superfice maggiore.

Appena salito in bici ho notato subito che la gamba si allungava di più, sintomo che la distanza asse/pedale era minore, quindi ho abbassato di 4mm la sella.

Un'altra cosa simpatica di questi pedali è che non serve guardare il pedale quando si aggancia perchè il "maschio" è double face ovvero lo si può inserire in entrambi i lati.

Nell'aggancio sono un pochino duri ma penso sia dovuto al fatto che sono nuovi e quindi l'archetto che blocca il pedale sarà ancora iper duro... vedremo tra un mese.

Pedali consigliatissimi sopratutto per la possibilità di regolazione e per le tacchette "femmine" che hanno sicuramente una durata maggiore rispetto a quelle della look (sono di acciaio ndr).

Unica nota negativa: le istruzioni in inglese !!!!

ecco qualche link:

il sito
comparateli ad altri pedali
come montarli/utiilzzarli

venerdì 11 settembre 2009

run e spin

ieri sera 10km di corsa, il classico e ormai rodato 3+5+2 al ritmo di 5 e 30+4 e 30+5

insomma il classico allenaemento lungo ma non troppo e veloce ma non troppo.

Poi un'oretta di spinning non durissima.

che tecnico che sono

Ho pensato ad una cosa:
ogni volta che scriverò un allenamento nel blog, nel TAG scriverò il meteo....tipo:

meteo: soleggiato

così alla fine della fiera vedrò che meteo mi ci si è presentato durante l'inverno utilizzando le "etichette" che si trovano al lato della pagina web.

Che tecnico che sono!

mercoledì 9 settembre 2009

Organizzazione!

Come promesso i -300 alla gara son belli che passati e si comincia a fare quasi sul serio.
Un po' di organizzazione ci vuole ed ecco cosa mi prefiggo di fare in questi quasi 10 MESI:

SETTEMBRE OTTOBRE

Ricomincio a rodare il fisico, ricomincio spinning e ricomincio a nuotare seriamente.
Diciamo che gli allenamenti saranno sempre i canonici 3 run+2 swim+1 bike + 5 sere a setimana spin e 3 sere alla settimana gag (e questo "spero" fino a luglio 2010)

NOVEMBRE DICEMBRE
La parola d'ordine è distanza, devo ricominciare a macinare km a nuoto e a piedi (diciamo un'oretta a nuoto e almeno un'ora e mezzo a piedi + un allenamento a piedi per cercare di tenere un buon ritmo).

In questo periodo mi sa che proverò a valutare qualche cambiamento sulla posizione nella bici da crono+ cambio qualche pezzo sulla bike tipo cambio+deragliatore+manettini!

GENNAIO FEBBRAIO

Comincio ad usare solo la bici da crono e spero vivamente che il meteo sia migliore rispetto al 2009....10.000 km sono il MINIMO per fare decentemente un Iroman!
A piedi ancora 3 allenamenti la sett cercando di farne una mezza alla settimana.
A nuoto comincerò le care tabelle di Igor!

MARZO APRILE

La tabella di allenamento per la corsa comincia lunedi 8 marzo (festa della donna...speriamo che porti fortuna).
Dato che mi son trovato bene con quell'allenamento quest'anno provo a migliorarmi un pochino.

A nuoto 2 allenamenti, uno lungo e uno veloce.

In bici un allenamento lungo e speriamo non piova!

MAGGIO GIUGNO

Ormai agli sgoccioli.
Bici: 2 allenamenti la settimana
Corsa: 3 allenamenti la settimana come da tabella
Nuoto: 2 allenamenti alla settimana like Igor

Mi sa che nemmeno l'anno prossimo farò bardolino (cazzo lo fanno sempre più tardi e l'ironman lo fanno sempre prima!).

Aggiungerò ai miei allenamenti della domanica il lungo in bici+ il lungo a piedi...farò bene?!

LUGLIO 2010

GARA!

primo giorno di sQuola! con la Q

Ieri sera finalmente primo giorno di spinning!
Tutto bene tutto regolare...le prime lezioni sono sempre mooooooolto facili!

martedì 8 settembre 2009

sono arrivatiiiiii

Sono appena arrivati i pedali speedplay che ho ordinato via web :

http://www4.hibike.it/

Ordinati giovedi scorso arrivati oggi...perfetto.
Per ora ho preso quelli più economici:

Speedplay Zero CrMo Road 210g/paio






se poi andranno bene, su quella da crono monterò quelli un po' più performanti



Domani li monto sulla bici da salita, li provo poi vi faccio sapere...

weekend in montagna....giro dei quattro passi

Weekend passato in quel di Sappada e ovviamente mi son portato dietro la bici da salita...
Domenica sorgenti del piave (9km di salita simpatica!), giornata di un solo meraviglioso.



Lunedi il sole forse era ancor più bello rispetto a domenica, sveglia alle 7:30, arrivo a Cortina alle 09:00, partenza per il giro dei 4 passi alle 09:30.

Falzarego, Pordoi, Fedaia, Giau.

Una sola parola: MERAVIGLIA!!! ecco le foto:

Passo Falzarego







Il primo che ho fatto e tra l'altro lo avevo fatto l'anno prima, pedalabilissimo e arrivato sopra piccola pausa per foto e via giù per andare sul Pordoi.

Passo Pordoi









Qui si entra nella leggenda, meraviglioso con tutti i suoi tornati, anche questo abbastanza facile.
Negli ultimi tre km ho dato una lezione di bicicletta a due personaggi che a metà salita mi avevano sorpassato :-) li ho tenuti sotto mira e nella fase finale...taaaac passati e staccati...che ebete che sono!

Passo Fedaia









Questo è ol passo più breve dei quattro, pochi tornati e tanto vento! Duretto!
Arrivato in cima che soddisfazione vedere il ghiacciao ancora intatto....bellissimo!

Passo Giau (il RE)











Arrivato all'inizio del Giau ho letto "28 tornati" e mi è venuto da vomitare!!!
Ero già bello stanco in più le pendenze del Giau non scherzan...aggiungiamo che ero pure senza h2o nelle borracce! fate voi!!

A metà strada mi sono frermato in un ruscellino per riempuire le borracce; o così o sopra non ci arrivavo!

Però arrivato in cima....wow che panorama!!! Sicuramente dei quattro passi quello con la visuale più suggestiva!

Totale 150km 4 arrivi sopra i 2000 mt e non so quanto cazzo di dislivello ho fatto...ma tanta roba cmq!

Un giro che almeno una volta nella vita SI DEVE FARE e se avete culo come me che beccate una giornata meravigliosa, beh ne vale ogni cm di fatica che farete!!!!

venerdì 4 settembre 2009

è la tua risposta definitiva?!....l'APPENDIAMO???

Come sistemare una bici in garage se non avete spazio....ecco come:

se avete una mensola come la mia, fate due fori, passate una corda e fateci un nodo e...taaaac la bici è bella che appesa.
Per metterla su è una cazzata; accalappiate il manubrio facendo scendere tutto da un buco l'asola della corda, poi tirate su l'avantreno e accalappiate la sella con l'altra asola...bilanciate e siete apposto:-)

giovedì 3 settembre 2009

-4 giorni e si ricomincia seriamente

Mancano - 4 giorni ai -300 alla gara....si lo so è alquanto premature cominciare a pensarci...però mi ero ripromesso che da quella data avrei ricominciato a fare seriamente.

Intanto comincierò ad organizzare tutto tipo: tabelle di allenamento, pezzi della bici etc etc etc

Ieri sera corsa solita del mercoledi (dalla settimana prossima i giorni della corsa torneranno ad essere il mart giov e sab/dom):

3km wu a 5 e 30
5 km in progressione fino ad arrivare a 4 al km
2 k di cd a 5

good sensations

mercoledì 2 settembre 2009

dente di cane

Maledetta quella vota che non ci ho pensato prima!!!!

Dicasi dente di cane quel particolare aggeggio che di solito viene montato sul tubo verticale della bicicletta, all'altezza della corona più piccola della guarnitura, e serve a non far cadere la catena all'interno della guarnitura durante la cambiata.

A me in gara minimo un paio di volte cade sempre la catena e di solito nei momenti peggiori (secondo voi quando si butta la catena sul 39?! subito prima di una salita!!! e se cade la catena in quei punti son bestemmie....).

Quindi mi son deciso a montare sto benedetto dente di cane su entrambe le bici.

Su la tarmac non ci sono stati problemi...o meglio ci sarebbero stati perchè il dente di cane me lo hanno dato gratis quelli del negozio Morbiato di PAdova...peccato che fosse per un tubo verticale di dimensioni più piccole del mio ergo montandolo non riuscivo a chiuderlo....problmea risolto con due fascette:


Il problmea vero è stato trovare la maniera di fare un dente anche per la bici da crono che ha una zona mov. centr. super "carica di carbonio" e i normali denti non si riescono a montare.
Morale della favola ho messo in moto il mio fabbroBabbo e usando una graffettina per prendere la perfetta sagoma del dente, abbiamo creato un optional di acciaio troppo utile; direttamente montato sul supporto del deragliatore frontale:


Sarà un caso ma da quando ho montato sti due aggeggi la catena non è mai più caduta nemmeno con "cambi selvaggi".... d'altronde se lo montano i prof perchè non dovrei montarlo pure io?!

sole sole sole

Ieri giornata meravigliosa, proprio da prendere l'ultimo sole e spaparanzarsi in piscina..ed è quello che ho fatto :-)

alla fine mi sono pure un po' alenato:
30' fl + 10x25 solo gambe al max della velocità
10x25 ripetute a 30" (quidi 10"di rec circa)

era una vita che no nuotavo però l'acqaticità c' è ancora.

martedì 1 settembre 2009

altre foto

Direttamente dal sito www.marathon-photos.com ecco altre nuove foto del KIMA 2009:

ancora ripetute

Ieri sera ho fatto il mio bel allenamento di corsa così eseguito:

3km di wu a 5 e 30
ripetute da
400
800
1200
1600
1200
800
400
tutte a 4 e 30 con recupero di un minuto.

ottime sensazioni.
Oggi pomeriggio mi godo gli ultimi scampoli di un'estate ormai finita, in piscina...evvai si nuota finalmente