mercoledì 29 luglio 2009

Divina Pellegrini - Oro anche nei 200 sl

Divina Pellegrini Oro anche nei 200 sl


ROMA - Altro muro abbattuto da Federica Pellegrini, che conquista l'oro nei 200 stile libero, fermando il cronometro a 1'52''98, migliorando il suo stesso record ad appena 24 ore di distanza da quello precedente. La gara: partenza tranquilla con il quarto posto ai 50 metri: poi il cambio di marcia e le avversarie sgretolate.E' il decimo record in carriera per la Pellegrini. Argento all'americana Allison Smith (1'54"96) e bronzo per la connazionale Dana Vollmer (1'55"64).

run e oro nei 1500 :-)

Ieri corsetta di 10km fatti così:

3km a 5 e 30
5km a 4 e 50
2 km a 5

insomma la verruca non mi ha fatto male e le gambe alla fine hanno girato come dovevano.

Poi ieri oro ai mondiali di nuoto a Roma si Alessia Filippi (15'44''93):

Semplicemente perfetta. Solo così si può definire la prova di Alessia Filippi, neocampionessa del mondo nel 1500 stile libero. Gara impeccabile, iniziata senza strafare mentre la danese Friis e la romena Potec spendevano oltre le loro possibilità. Poi la Filippi prende il comando e non lo lascia più con un crescendo impressionante fermano il cronometro a 15'44''93. L'aggancio si è materializzato ai 950 metri (Friis avanti di 0"56) e il sorpasso è diventato realtà ai 1000 metri, con la Filippi in testa di 0"01: pochissimo, ma abbastanza per far esplodere il pubblico del Foro Italico. La romana continua a spingere, incrementa il vantaggio (1"92 ai 1200 metri), spegnendo ogni velleità di rimonta della Friis, che alla fine si deve accontentare dell'argento davanti alla Potec. La Filippi regala all'Italia il terzo oro e l'ottava medaglia complessiva nella rassegna iridata.

martedì 28 luglio 2009

la prima volta dopo quasi due mese :-)

Ieri sera sostituzione di spin all'isola, sono quasi due mesi che non faccio spin e si sente :-)
Un caldo allucinante e non c'era la batteria per il microfono.
Morale della favola: a fine lezione venti litri di sudore perso e mal di gola per gli urli (lo sapevate che anche la voce, o meglio le corde vocali, si allenano?!).

Arrivato a casa pizzotta e super birra gelata....ci voleva tutta.

PS il progetto FISSA prosegue, ho dato il telaio da sgrezzare (togliere tutto il superfluo e tappare i vari buchi) al mio babbo, oggi dovrei andare a prenderlo e se dio vuole domani lo "carteggio" :-) non vedo l'ora :-)

lunedì 27 luglio 2009

verruca e km in bici

Che due palle...mi soo accorto che ho una verruca sotto un dito del piede sx...che palle...ora sto cercando di curarla con i cerottini che vendono in farmacia, ma secondo me non fanno una mazza! boh vedremo come va a finire.
Tra l'altro è una vita che ce l'ho sotto il dito..e io pensavo che fosse solo una specie di brufoletto! che imbecille che sono, però d'altronde non mi ha mai fatto male.

Vabbè, torniamo a me; ieri domenica 110k sui colle a buna media e in salita andavo QUASI come Contador sul Mont Ventoux (seeeeee...magari, a parte gli scherzi, andavo abbastanza bene contando che ero reduce da tre giorni di lavori forzati per pittura muri di casa con relative pulizie :-)

Ora per via di questa simpatica verruchina mi sa che la piscina per un paio di settimane salta, la corsa a piedi vediamo che fare e la bici....beh quella si pò fare tranquillamente.

mercoledì 22 luglio 2009

giro in bici con super carico di proteine

Ieri pomeriggio giro in bici di una 70 di km tutta pianura e a ritmo bello tirato.
Poi la sera a casa a mangiare una costata che si e no avrà pesato un kilo :-) bello carico di proteine!

Il buon Giuliano mi ha chiesto in un commento che lavoro faccio, come riesco a gestire i miei allenamenti e se non litigo con la morosa per via di tutto lo sport che faccio...

prima risposta:

lavoro per una grossa ditta di telefonia e faccio l'impiegato in giornaliero, quindi diciamo che non mi spacco la schiena di fatica fisica :-)

seconda risposta:

io sono dell'idea che la giornata è fatta di 24 ore, 8 ore dormo, 8 ore lavoro, togli anche 4 ore di varie ed eventuali (tragitto casa lavoro, pulizie, spese etc) beh ti rimangono 4 ore che puoi fare quello che vuoi; poi se il meteo lo permette ci si riesce ad allenare in maniera corretta. Viceversa se nevica, piove, monsoni o tutto quel ben di dio che lo scorso inverno/primavera ci ha accompagnato....beh lì partono le bestemmie !!!!


terza risposta:

ho la morosa che ha un sacco di pazienza e sopratutto mi ha conosciuto che ero già "Ironman" ergo di sicuro non smetto di allenarmi perchè devo andare all'ikea o a comprare i regali di natale assieme a lei...e poi il fisico che ti dà l'allenamento piace anche alle donne!!!


PS grazie per i complimenti per le bike...son soddisfazioni :-)

martedì 21 luglio 2009

riprendiamo a correre seriamente

Ieri corsa di 10km con 3km di riscaldamento, 4 km fatti con 400mt di ripetuta a 4 al km con 200mt di recupero attivo, 3km di defaticamento.

Alla fine è andata molto meno peggio del previsto.

Prima dell'alenamento sono andato al decathlon a comprare il cavalletto per poter fare manutenzione alle mie bike:
con annessa cassettina degli attrezzi:
spesa totale 107.8 euri ma il cavalletto mi serviva proprio e qualche attrezzo in più per la bike non fa mai male :-)

lunedì 20 luglio 2009

colli

Ieri domenica 120 km sui colli, tre salite non durissime prese praticamente a tutta, cadenza di pedalata sulle 85 rpm, ovvimanete ero con la tramac pro e non con la transition :-)

Però doveri cominciare a riuscire a menare i pedali così anche con la transition....peccato per la differenza di rapporti!!!

Tornato a casa mi son gustato l'ultimo tratto della tappa del tour con arrivo in salita....Contador ha fatto un gran numero e Armstrong si è ridimensionato....complimenti comunque e sempre al vecchio Lance.

giovedì 16 luglio 2009

strano!

Padova. Doping a minorenni, la Finanza
arresta l'ex ct dei ciclisti serbi

Sequestrate migliaia di dosi di prodotti proibiti. Indagate
30 persone tra corridori professionisti, medici e dirigenti

PADOVA (16 luglio) - Una ragazzina 16enne veniva accompagnata dal padre in uno studio medico dove le venivano somministrate flebo di sostanze dopanti. È uno dei casi più sconcertanti portati alla luce da un'articolata operazione contro il doping della Guardia di finanza di Padova che ha eseguito una serie di perquisizioni in 10 regioni sequestrando migliaia di dosi di prodotti dopanti ed ha arrestato l'ex commissario tecnico della nazionale serba di ciclismo Aleksandar Nikacevic.

L'uomo è l'attuale direttore sportivo del Partizan Belgrado ciclismo. Con l'ex ct sono state denunciate anche 30 persone, tra cui 12 ciclisti professionisti, rappresentanti di società farmaceutiche, cinque medici, tre direttori sportivi di team ciclistici ed una minorenne.
Le ipotesi di reato formulata, a vario titolo, sono ricettazione, commercio, cessione, utilizzo, detenzione e contrabbando di prodotti dopanti. L'operazione è stata battezzata “Via col doping”.

Nell'inchiesta - secondo le Fiamme gialle - sono stati individuati numerosi personaggi che si muovono nell'ambito del doping sportivo. Tra questi, ad esempio, un cicloamatore fornito di aiuti chimici conosciuto nell'ambiente con il soprannome di “Furia”, era in grado di fornire sostanze dopanti che in gergo venivano definite “due coppie di ruote” (termine utilizzato per indicare i farmaci Epo) a diversi atleti appassionati di ciclismo.

Intercettazioni audio-video in uno studio medico hanno permesso di evidenziare l'effettuazione di pratiche dopanti anche su soggetti minorenni, trattati con il consenso dei genitori. Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Padova, sono emersi anche i nomi di direttori sportivi, ciclisti professionisti e medici, tutti indagati per contrabbando e ricettazione di farmaci dopanti, tra i quali il Cera (Continuous erythropoietin receptor activator), l'eritropoietina, la somatotropina, l'Igf, l'insulina, il testosterone, steroidi ed anabolizzanti di vario tipo, la gonadotropina, corticosteroidi ed altri prodotti utilizzati per l'effettuazione di pratiche dopanti.

Aleksandar Nikacevic, avrebbe fornito farmaci dopanti a ciclisti professionisti e dilettanti in Italia. Il suo sarebbe stato un ruolo centrale nell'inchiesta che ha registrato il caso più recente di cessione di sostanze dopanti, secondo le fiamme gialle, ad un ciclista che si è fatto trovare con l'insulina nascosta sotto il letto della sua camera d'albergo. Questo è avvenuto alla vigilia del Campionato Italiano professionisti su strada, svoltosi ad Imola il 28 giugno 2009. I soggetti emersi nell'ambito dell'operazione denominata «Via col doping» sono risultati essere perlopiù di origine italiana e possono essere suddivisi in vari gruppi criminosi, ma, secondo le fiamme gialle, tutti con gli stessi scopi.

mondiali di nuoto a roma

A fine mese a roma si terranno i mondiali di nuoto a Roma.
Per chi è una mezza sega (anzi non facciamo una sega intera) a nuoto come me, dovrebbe essere simpatico vedere sti mostri che vanno come motoscafi e che ci mettono esattamente la metà del mio tempo per fare i 100mt.
Ma come C....O fanno mi dico io?!

Vabbè comunque per chi è interessato ecco il link:

http://www.roma09.it/it/index.html

ed ecco il programma per il NUOTO:

http://www.roma09.it/it/calendario_gare/nuoto.html

io me lo guarderò bello bello in divano, sia mai che imparo qualcosa.




PS ciclismo.....minchia il Texano è terzo a 8" da Nocentini e a 2" da Contador...dai che fa filotto

mercoledì 15 luglio 2009

mi sa che tra un po' ricomincio

Sono in crisi di astinenza da running....lo sapevo che non ci riuscivo a stare un mese senza correre...mi sa che domani o venerdi una corsetta da 10000 me la faccio, sono come un tossicodipendente, solo che dipendo dalla corsa :-)


@ Andrea che mi ha scritto nei commenti:

puoi scrivermi tramite i commenti poi io li leggo ed eventualmente non li pubblico se non serve.
ciao ciao

martedì 14 luglio 2009

pi-sci-na

Finalmente il caldo, quello bastardo che ti toglie il fiato, è arrivato....o quasi!
Ieri giornata bellina (non bellissima ma bellina) e caldina, ergo mezza giornata di relaz in piscina.
E quando dico relax intendo relax...ho nuotato la bellezza di ....20minuti....che scandalo!!! vabbè dai tanto ormai le gare di triathlon sono distanti.
A proposito ecco quelle che vorrei fare:

13.09.2009 CHIOGGIA (VE)
Triathlon Sprint

19.09.2009 LIDO DELLE NAZIONI (FE)
Campionato di Triathlon Olimpico Age Group

27.09.2009 JESOLO LIDO (VE)
Triathlon Sprint

da notare che tutte sono a settembre inoltrato e tutto dipenderà dal meteo.

La costruzione della fixed è cominciata....a breve le foto del lungo procedimento di distruzione/costruzione :-)

domenica 12 luglio 2009

la prima volta dopo l'ironman

Oggi per la prima volta dopo l'ironman ho ripreso in mano la bike, e non quella da crono con la quale ho scorrazzato per gli ultimi sei mesi, ma la tarmac pro; diciamo la bici da salita.

Tutta un'altra cosa, tutta un'altra posizione. Mi sembrava di andare via con un giocattolo :-)

In salita vola ma in pianura....dio che fatica! E poi con la posizione assolutamente molto più arretrata rispetto alla bici da crono ora ho ginocchia a spalle kaput....ma mi ci riabituerò.

Morale della favola 100km tondi tondi con montello e nulla di più.

PS non ho mangiato molto prima di partire, infatti a fine giro ero devastato dalla fame...ma come fanno quelli che in un'uscita da 150km mangiano una barretta e bevono solo due borracce....boh!!!


PPS mi sta prendendo bene l'idea di farmi una fixed per andare al lavoro.....me manca 'naltra bici in camera!!!

giovedì 9 luglio 2009

confronti

Oggi non mi passa nulla e quindi un bel confronto tra la bike del KIMA 2007 (mio best time) e bike del KIMA 2009 (stesso identico percorso anche se con posizioni cronometriche differenti)....ma vediamo nel dettaglio:



Tra i due grafici ci sono dei punti crono in comune al km 32 e al km 63 e poi ovvimanete un po' prima del giro di boa.

Noto che :

2008-->2009

1°giro
km32
34.42-->32.65
km63
29.75-->29.25
km90
41.84-->41.33

2°giro
km32
30.95-->29.24
km63
26.28-->24.96
km90
35.92-->36.36

che dire?!

1° giro:

dal km 0 al 32
nel 2008 sono andato abbastanza più veloce (sicuramente per il fatto che usavo il 39!!!!)

dal km 32 al km 63
praticamente la stessa media quindi non ho patito più di tanto la salita (se così si può dire)

dal km 63 al km 90
leggerissimamente più lento nel 2009 ma di pochissimo

2° giro:

dal km 0 al 32
nel 2008 sono andato più veloce

dal km 32 al km 63
qui secondo me ci sono stati i veri problemi quest'anno, ho patito molto nei falsopiani prima di ST.Egyden, e mentre correvo lo sentivo, ovvimanete poi la salita l'ho sentita parecchio

dal km 63 al km 90
addirittura quest'anno sono andato più veloce rispetto al 2008

conclusioni:

L'anno prosimo sicuramente più utilizzo del 39, cercherò in allenamento dei falsopiani, sfr sono utili, salite più brevi e pendenti negli allenamenti.

Così a scopo puramente ludico, date un occhiata alle medie del vincitore Marino Vanhoenacker

mercoledì 8 luglio 2009

un po' di appunti utili

Intanto grazie ancora a tutti gli amici che leggono il mio blog :-) spero possa servire a qualcuno un giorno o l'altro!

ecco un po di appunti sparsi che potrebbero tornarmi utili per l'anno prossimo:

cominciamo con il cibo:

in bici ho mangiato
  • 4 panini prosciutto e formaggio
  • 5 gel con aminoacidi
  • 6 borracce con maltodestrine
  • 5 barrette energetiche
  • 4gr di aminoacidi al 90km
l'anno prossimo, per agevolare il cambio in T1, potrei mettere le barrette sulla bici (con quei "sacchettini" che si attaccano vicino al manubruio per intenderci), i gel come quest'anno attaccati all'orizzontale della bike con il nastro da carrozziere.

a piedi ho mangiato
  • 2 gel con aminoacidi
  • 1 panino con marmellata
  • 1 borraccia con maltodestrine
  • varie ed eventuali nelle zone ristoro
direi che questa soluzione è stata ottimale, unica nota: nella frazione in bici alla fine ho butatto via della roba da mangiare (2 panini e 2 barrette) perchè erano effettivamente troppi!

DOVE POREI MIGLIORARE?

nuoto:

il fondo non è un problema, probabilmente mi manca il riscontro cronometrico. L'anno prossimo mi porto un orologio in h2o così magari a metà e a fine frazione spingo un po' di più.

T1:

sicuramente un punto dolente, se riuscissi a limare via almeno un paio di minuti (che non è impossibile) non sarebbe male.
Nei 4 IM che ho fatto ho sempre pedalato vestito da ciclista (canotta, salopette, maglia etc etc etc) e ho sempre avuto problemi nell'infilare le maglie, poi ho sempre calzato le scarpe sganciandole dai pedali una volta arrivato in ZC.

Per l'anno prox proverò a fare L'IM con il body ergo nessun cambio di vestiario in T1 (sempre se il meteo lo permette), salto sulla bici alla bersagliera, gli occhiali li attacco alla bike con il nastro e vediamo se i 2 minuti li recupero.

bici:

nulla da dichiarare, spero solo che il prossimo inverno/primavera sia un po' più clemente dal punto di vista metereologico.

Del mezzo sicuramente cambierò il deragliatore e il cambio + dente di cane, i pedali (vorrei provare i SPEEDPLAY) mentre per il manubrio vedrò che fare; se il gioco (peso) vale la candela (prezzo) allora magari ci farò un pensierino....a settembre intanto si va al'EXPOBICI a Padova per vedere qualche manubrio.
Poi la bici per il resto è perfetta così com'è.
Mi piacerebbe fare 5 ore e 30....vedremo.

T2:

nulla da dichiarare...se corro con il body dovrei limare 1 minuto circa.

corsa:

proveremo a fare qualcosa di meglio rispetto a quest'anno, magari in allenamento farò più allenamenti combinati e lunghi (tipo nell'allenamento di corsa lungo ci ficco prima un 50km in bici...tanto per gradire), poi in gara proverò a fare dei tratti un po' più veloci perchè quest'anno ho veramente corso piano per vedere cosa succedeva correndo sempre per tutta la maratona.
Se riuscissi a fare 4 ore e 15 sarebbe ottimo.

IL CONTO PLEASE!


nuoto -2'
T1 -2'
bici -15'
T2 -1'
corsa -15'
totale -35'

come dire 11:00:00

QUESTO SI CHE è FANTATRIATHLON...però sognare fa sempre bene! :-)

martedì 7 luglio 2009

05 Luglio 2009 Klagenfurt - IL GIORNO PIù LUNGO

Dopo un weekend di paure, fatiche, emozioni eccomi a raccontare un po’ quello che è successo durante la lunga giornata di gara – ndr la frasi tra parentesi spiegano i miei pensieri.


Sveglia alle 04.00 am dopo una notte passata praticamente senza chiudere occhio, probabilmente per il fatto che alle 19.00 avevo preso una “dose” di amminoacidi.


La colazione del campione: un bel piattone di pasta fredda con pomodorini, tonno, olive e chi più ne ha più ne metta, caffè…passeggiatina fuori con i cani, “liberato la mia quotidianità” e via si parte per la zona cambio (05.15 am circa).


Di solito arrivavo alle 05.30 in zona cambio e parcheggiavo tranquillamente l’auto praticamente davanti al parcheggio delle bike….stavolta NO!


All’entrata della zona gara un poliziotto mi ferma l’auto e mi dice che non c’è più posto (AFFANNO!!!), cerco di spiegare che devo andare in zona cambio perché ho un sacco di roba in auto che mi serve per la bike…niente da fare…il tipo non vuole farmi passare.


Mi sposto un pochino con l’auto e mi fermo per andarci a parlare; vedo però che il polizei si gira a comincia a parlare con un altro automobilista…

Da bravo Italiano svincolo tutto a mancina e entro cmq in zona gara (fanculo crucchi de merda!).


Arrivato davanti al parcheggio delle bike non trovo un posto per l’auto nemmeno a pagarlo oro, tra l’altro gli austriaci non sono in grado di parcheggiare, mettono le macchine alla cazzo, tant’è che vedo un monovolume messo bello bello in mezzo a due parcheggi, sopra la riga bianca, con due signore sulla cinquantina sedute nel bagagliaio che se la raccontano.

Dico a mia morosa:

“scendi e chiedi loro di spostare l’auto” (brutte troie incapaci di parcheggiare!!!!)


Morale: cianciano qualcosa in crucco e alla fine si risiedono in bagagliaio e fanno finta di non sentirci nemmeno.

Cioè….io già sono uno che si incazzza con niente, hanno pure torto, devo fare una gara devastante da lì a poco….il primo pensiero è stato: metto la prima e sfondo le due auto parcheggiate, mando a fanculo le due vecchie e vado a farmi la gara (no farei troppi danni….ma c’è mancato poco!!!)…secondo pensiero: la prendo a pugni (meglio di no perché magari arrivano i parenti e mi menano pure…ma c’è mancato ancora meno del primo pensiero!!!)


Vabbè mollo ma macchina nell’unico posto usufruibile (non segnato dalle linee bianche ma almeno non in divieto di sosta)…e via a sistemare tutto ancora infuriato.


A parte questa parentesi poi tutto ok e tutto perfetto.

La bici era vicinissima alla zona di uscita in bici, gonfio le ruote, sistemo le bibite e gli integratori sulla bici e mi preparo per la partenza.


Spiaggia, muta, odore di neoprene e canfora….siamo tutti pronti.

Mi sistemo sulla zona destra perché lì ci sono i nuotatori forti (quelli sull’ora).

Questa volta NON fanno il conto alla rovescia e la partenza non me la gusto nemmeno.


VIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Tutti in acqua, nuoto benissimo senza nessun problema, ma davvero bene, nemmeno nel mio migliore olimpico non sono riuscito a nuotare così sciolto e senza botte!


Esco dal lago in ottime condizioni in 1:07:45 tempo nella media, non posso lamentarmi.


Prendo al volo la borsa della BIKE e via in tenda cambio.

Cambio vergognoso da 06:41. c’è da dire che io mi vesto da ciclista per fare la frazione in bici e la maglietta non voleva proprio entrare!

Prendo la bici e si và.


Primi 90 km corsi abbastanza bene anche se le sensazioni non erano il massimo.

Più che la gamba era la testa che non voleva saperne di rilassarsi.

Avevo il terrore, non so perché, che la catena mi cadesse e per questo nella fase del saliscendi tipica della prima parte del percorso, praticamente uso sempre il 53….sbagliatissimo!

La gamba mi si imballa e nelle prime salite pago pegno.


Finisco i primi 90km in circa 2 ore 2 46 minuti con sensazioni discrete ma non al massimo (quando avevo fatto il mio best time in IM le sensazioni erano ottime), la mia “crew” mi passa la borsa del cibo (grandissimi!!!) e ancora 90km da fare.


Durante il tragitto ho trovato tre ragazzi che mi hanno bellamente superato in salita che mi hanno riconosciuto per via del BLOG! Belle soddisfazioni .


UN RIGRAZIAMENTO ANCHE A VOI PER I COMPLIMENTI PER IL BLOG


Con un ragazzo di questi ho fatto anche un pezzettino di strada assieme e poi, mentre cercavo di mettere il 39 mi è caduta la catena (giuro che non l’ho fatto apposta!!!! J) e ho dovuto salutare il “compagno di salita”.


Pausa piscia una volta sola (sono bravissimo)…perso 30”.


Insomma finisco i 180km in 5:45:44 una quindicina di minuti in più del dovuto (speravo di fare 5 e 30).

Per dovere di cronaca ho mangiato 4 panini formaggio e prosciutto, 5 barrette e 5 gel con amminoacidi, malto destrine e h2o a volontà.


Cambio dignitoso di 03:31 e parto per la maratona.


Obiettivo: correrla tutta senza mai fermarmi

Decido di partire piano e cercare di andare regolare per tutto il tragitto, circa a 6 minuti al km, tutto liscio se non nei primi 10km in cui ho visto in sequenza: l’arcangelo Gabriele, la Madonna e tutti gli angeli in colonna e alla fine l’Altissimo che mi ha incitato a non fermarmi.


Nel passaggio davanti ai miei supporter riesco a rifornirmi di h20, maltodestrine, un panino con marmellata e amminoacidi senza mai fermarmi….tutto come da programma insomma.


Dopo la mezza la corsa è rimasta buona anche se non ottima.


Negli ultimi 5 km ho aumento un pochino il ritmo (forse 5 e 30 al km…ma molto forse), passo davanti all’orologio posto davanti all’uscita della zona cambio a -1.195km dall’arrivo e vedo segnato 11 ore e 30 minuti….via a tuttaaaaaaaaaaaaa!!!!

Arrivo alla penultima curva, aumento ancora, ultima curva, rettilineo, spingo tutto quello che ho da spingere e l’occhio sempre vigile sull’orologio sopra l’arco di arrivo….11:34:45 e ce l’ho fatta!!!


video


Miglioro il mio best time di ben 8 minuti!!!


Sono felice ma non soddisfattissimo al 100% per via della frazione in bici che ho fatto un po’ sottotono.


CONSIDERAZIONI DELL’ALLENAMENTO:


Nuoto:

Tutto ok, si può continuare così come quest’anno e vedere se riesco a limare ancora un paio di minuti.

In acqua non ho spinto a tutta, magari l’anno prossimo vedo che fare….oserò un po’ di più?!

Bici:

6.700 km in totale non sono sufficienti (l’anno del mio best time i bici ne avevo fatto 10.000) e in gara si sono sentiti tutti.

L’anno prossimo sicuramente andrò più agile in gara (39x qualsiasi-rapporto ma non di sicuro il 53!!!) e per l’occasione monterò pure un bel dente di cane per non far cadere la catena.

Corsa:

Finalmente sono riuscito a correre tutta la maratona senza mai fermarmi e senza il cardio/gps.

L’allenamento con tabella come quest’anno mi è sevito moltissimo a migliorare sia la resistenza sia la velocità (ok non mi sarà servita la velocità in gara, ma la resistenza sicuramente SI).

L’anno prossimo magari cerco di correre la maratona tutta a 6 al km….4 ore e 12 sarebbe un sogno.


RINGRAZIAMENTI:


mamma, papà, zio, zia, morosa, sorella, cognato (senza i suoi meravigliosi “corri sciolto” nella maratona a quest’ora sarei ancora a Klagenfurt che trascino i piedi sull’asfalto), nipotina, i ragazzi che mi hanno riconosciuto nel blog, la palestra vita style di trebaseleghe, Giuliano del Blog, Alvise (dai che una volta lo facciamo assieme un IM!), i colleghi che tengono alto il mio morale con i loro “te si un sborà, te fa e gare per arrivare merdesimo, e vecie co a graziella e te da via etc etc etc”.



PS mi sono già iscritto al KIMA del 2010 dopo una notte di ripensamenti se farlo o non farlo…la mattina dopo ero già in coda con i 100 euro in mano per l’iscrizione.


L’IRONMAN ti entra nel sangue, come un virus poi non ti lascia più. Ti intacca le cellule neurali e non ne puoi più fare a meno.



PPS ecco il mio tracker:


BIB AGE STATE/COUNTRY PROFESSION
730 34 santa maria di sala ITA Impiegato

SWIM BIKE RUN OVERALL RANK DIV.POS.
1:07:45 5:45:44 4:31:04 11:34:45 1031 194

LEG DISTANCE PACE RANK DIV.POS.
TOTAL SWIM - 3.8 km 1:07:45 1:46/100m 622142

BIKE SPLIT 1: 20km 20 km (36:11) 33.16 km/h
BIKE SPLIT 2: 32km 12 km (22:24) 32.14 km/h
BIKE SPLIT 3: 50km 18 km (31:58) 33.79 km/h
BIKE SPLIT 4: 63km 13 km (31:34) 24.71 km/h
BIKE SPLIT 5: 90km 27 km (39:12) 41.33 km/h
BIKE SPLIT 6: 110km 20 km (38:25) 31.24 km/h
BIKE SPLIT 7: 122km 12 km (26:26) 27.24 km/h
BIKE SPLIT 8: 140km 18 km (37:24) 28.88 km/h
BIKE SPLIT 9: 153km 13 km (37:04) 21.04 km/h
BIKE SPLIT 10: 179km 26 km (42:54) 36.36 km/h
BIKE SPLIT 11: 180km 1 km (2:12) 27.27 km/h
TOTAL BIKE 180 km (5:45:44) 31.24 km/h 1129236

RUN SPLIT 1: 1km 1 km (6:15) 6:15/km
RUN SPLIT 2: 6.2km 5.2 km (29:11) 5:36/km
RUN SPLIT 3: 12.1km 5.9 km (38:59) 6:36/km
RUN SPLIT 4: 16.3km 4.2 km (26:04) 6:12/km
RUN SPLIT 5: 20.5km 4.2 km (26:18) 6:15/km
RUN SPLIT 6: 21.5km 1 km (8:08) 8:08/km
RUN SPLIT 7: 26.7km 5.2 km (34:45) 6:40/km
RUN SPLIT 8: 32.6km 5.9 km (39:29) 6:41/km
RUN SPLIT 9: 36.8km 4.2 km (27:14) 6:29/km
RUN SPLIT 10: 41km 4.2 km (26:07) 6:13/km
RUN SPLIT 11: 42km 1 km (7:05) 7:05/km
RUN SPLIT 12: 42.1km 0.1 km (--:--)
RUN SPLIT 13: 42.2km 0.1 km (11:34:45) 3:30/km
TOTAL RUN 42.2 km (4:31:04) 6:25/km 1031194


TRANSITION TIME
T1: SWIM-TO-BIKE 6:41
T2: BIKE-TO-RUN 3:31




giovedì 2 luglio 2009

preparazione alla partenza

Ieri giornata di sole e abbronzatura, totale relax in quel di Jesolo.
Per fortuna sono andato là altrimenti avrei preso tanta di quell'acqua che mezza bastava (a casa mia è venuto un temporale mostruoso).

Oggi giornata dedicata ai preparativi per la partenza.
Questa mattina in programma c'era un giretto di un paio di ore in bici giusto per testarla:

PER FORTUNA!!!!!

appena uscito dal cancello di casa ho sentito la ruota saltare, come se fosse scentrata.
Ho pensato di portarla immediatamente del meccanico e BOOOOOOM scoppia la ruota.

Avevo cambiato i copertoni e camere d'aria la settimana scorsa e ovviamente avevo montato le camere d'aria in maniera ridicola pizzicandole....

Dio ha voluto che il fattaccio sia successo oggi e non domenica...sai le bestemmie!!!

Morale della favola, via dal meccanico per cambio TUTTI E DUE le camere d'aria e per imparare come si cambia un copertone :-)

Nel pomeriggio lavaggio accuratissimo della bike.
Preparazione della valigia del campione (vale a dire quella del giorno della gara....poco mi interessa se dimentico a casa un paio di mutande....ma se dimentico a casa le scarpe da bici son cazzi ndr).


Spesa per il weekend e un po' di reax.

Meteo per domenica 5 luglio a Klagenfurt:

mattino così così, pomeriggio e sera pioggia.....speriamo che non ci azzecchino !!!