giovedì 26 marzo 2009

oggi ripendo il polarrrrrrrrrr

Questa sera andrò finalmente a riprendere il mio amatissimo pola.
Fare le lezioni di spin senza un cardiofrequenzimetro serio è come pretendere di correre una gara di formula uno con una simca!

Allenamento di ieri:

GAG con le mie signorine (ieri le ho fatte morire di adominali) poi DUE ore di spin tutte in soglia (avevo promesso ai miei ragazzi che sarebbe stata una lezione facilina).
A dire il vero i ragazzi della prima ora secondo me hanno fatto un po' troppa fatica, mentre quelli della seconda ora erano perfetti!

Poi a casa un paio di belle bisteccone e a nanna a mezzanotte.
Il bello di essere triathleti è che appena appoggi la testa sul cuscino piombi in un sonno catatonico!

extra allenamento:

Ieri in piscina ho appreso che Lance Armstron si è rotto la clavicola in una caduta nell'allenamento in Spagna....cavolo! questa non ci voleva....mi sa che il giro se lo scorda!

Il campionissimo è stato operato in Usa per ridurre la frattura alla clavicola. Il chirurgo: "Secondo la norma per guarire completamente occorrono dalle 8 alle 12 settimane". E la corsa rosa parte il 9 maggio...

Armstrong, intervento ok ma per il Giro serve un miracolo

Lance Armstrong

AUSTIN - Il responso clinico fa un po' paura. La convalescenza di Lance Armstrong potrebbe durare "dalle otto alle 12 settimane". E' questa la previsione del chirurgo che ha operato il ciclista statunitense per ricomporre la frattura alla clavicola destra, rotta in un caduta nel corso della prima tappa del Tour di Castiglia e Leon, lo scorso lunedì. Naturalmente si parla della convalescenza completa, tempi prudenti da persona normale, non da Armstrong.

Il campionissimo è stato infatti operato ad Austin (Texas) dal dottor Doug Elenz, che gli ha fissato la clavicola con una placca fermata da 12 viti, al termine di un'operazione durata poco meno di tre ore. "Normalmente - ha detto Elenz, secondo quanto riferisce il sito dell'Astana, team di Armstrong - per una frattura di questo tipo la guarigione completa (è questa la parola chiave, completa, lui potrebbe essere in bici anche a 'saldatura incompleta' ndr) richiede dalle otto alle 12 settimane".

Insomma servirà un'altra impresa, e questa volta sui pedali di una cyclette per la riabilitazione, per vedere Lance Armstrong al Giro d'Italia del centenario, che partirà il 9 maggio prossimo dal Lido di Venezia e si concluderà a Roma il 31 dello stesso mese. Di certo c'è che, anche se dovesse prendere il via con la corsa rosa da Venezia, il texano non sarà in grandissime condizioni di forma.

Lo stesso corridore dell'Astana, sul sito del team kazako, ha ammesso che la frattura subita sullo sterrato spagnolo "è più seria e meno netta di quanto sembrasse dopo i primi accertamenti". "La clavicola - aveva spiegato lo stesso corridore prima di entrare in sala operatoria - è rotta in alcuni piccoli frammenti. Solo tre o quattro giorni dopo l'intervento potrò dedicarmi ai rulli, che mi daranno la possibilità di curare il tono muscolare acquisito con la partecipazione alle gare di questo primo scorcio di stagione".

1 commento:

Anonimo ha detto...

peccato per Armstrong, speravo di vederlo protagonista nel giro del centernario e che scatenasse un bel po di bagarre, vabbè certo che se ce la farà a partecipare e stare tra i primi sarà veramente un miracolo! Buoni allenamenti, Giuliano