giovedì 12 marzo 2009

Ma dico io....

Operazione antidoping
arrestato Da Ros

L'atleta, 23 anni, è stato fermato nell'ambito dell'operazione antidoping "Muscoli e doping" condotta dai Nas di Milano: 12 arresti. Da Ros era in ritiro con la nazionale. Licenziato subito dalla sua squadra, la Liquigas

Operazione antidoping arrestato Da Ros

Gianni Da Ros

MILANO- Non c'è proprio tregua nel ciclismo, colpito ancora una volta dall'ennesima vicenda legata a prodotti dopanti e a traffici illeciti. A finire malamente nella rete di una mega inchiesta dei Nas di Milano, denominata "Muscoli & doping" è addirittura un giovane da poco entrato nel giro della nazionale azzurra "under 23", Gianni Da Ros, 23 anni di Pordenone, che milita in questa stagione con la stessa squadra di Ivan Basso, la Liquigas.
I militari dell'Arma lo hanno arrestato nel corso di un mega blitz all'alba addirittura nel ritiro azzurro di Tencarola vicino Padova, dove il giovane era stato convocato. Si tratta di uno dei 12 arrestati (più un 13° con obbligo di presentazione alla Polizi giudiziaria) eseguiti da Nas nell'ambito di una complessa indagine che ha portato a indagare su oltre 64 persone e a compiere perquisizioni in varie regioni di Italia: Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Veneto.
La Liquigas, ha annunciato l'immediata rescissione del contratto con il giovane e un prossimo comunicato, il cui tenore è facilmente intuibile: meraviglia e sorpresa per l'ennesima squallida vicenda doping e, ovviamente, una presa di distanza da fatti che "nessuno poteva nemmeno lontanamente immaginare".



Ma dico io...ma si può essere così imbecilli?!?!?!?!

Se continuano così veramente a sto punto vado a suonare alla porta delle squadre PRO e chiedo se hanno bisogno di un ciclista a pane e salame!?

Non andrò forte però se mi danno 1200 euro al mese e una bici nuova ci vado eccome a correre e portare borracce!!!!



Nessun commento: