venerdì 31 ottobre 2008

run&spin

Ieri giornata freddina e autunnale per eccellenza.
Arrivato in palestra a Campodarsego mi son cambiato e mi sono scappato a fare un tranquillo 12.000 in progressione: partenza a 5.20 e arrivo a 4.40.
Le gambe andavano abbastansa bene, sembravano non sentire la fatica...ma probabilmente era dato dal fatto che avevo dei pensieri (belli) che mi vagavano nel cervello e quindi IO non pensavo alla fatica.

Poi la solita lezione di spinning senza i vari addominali+glutei+flessioni che faccio fare ai miei ragazzi a fine lezione, per il fatto che alle 21.30 dovevo essere a casa assolutamente.

Cena con pizza e poi seratina divano...insomma un tranquillo giovedi di allenamenti :-)

giovedì 30 ottobre 2008

Che comaaaaaa

Questa mattina ho "gli occhi crepati" dal sonno, ieri sera non sono proprio riuscito a tornare presto, ho preso sonno alle 02.30 e questa mattina (per fortuna/sfortuna) sono riuscito a dormire fino alle 08.30 ma sei ore di sonno non sono riuscite a riposare le mie stanche membra.

Allenamento di ieri:

sveglia alle 06.00 per la solita nuotata del mercoledi mattina.
45' stile con pullbuoy, 10x25mt solo gambe poi 10' con palette e "ho provato" a fare delle ripetute da 50mt con le palette alle mani, ma non sono uno che di mattina da il massimo...ergo mi stava esplodendo la testa e le braccia mi sembravano di legno...ho lasciato stare e mi sono buttato in doccia.

Lavoro

Spinning, due ore praticamente tutte e due in soglia aerobica....meraviglia!!!!

a proposito di sonno:

Per molti, il caffè non rappresenta una semplice consuetudine, ma un momento di profondo piacere; per questo motivo, quando i medici lo impongono, è così difficile rinunciare all'amata tazzina.

"Ci vorrebbe un buon caffè" è una frase semplice, ma talmente comune da riassumere in poche parole il profondo rapporto che ci lega ad esso. Questo legame, che da millenni intercorre tra l'uomo e varie sostanze stimolanti, come alcol, foglie di coca, tabacco e caffeina, non è dunque casuale. Proprio la caffeina è chiamata in causa nella genesi della moltitudine di effetti, in parte positivi ed in parte negativi, associata al consumo di caffè.

La dose sicura di caffeina in una dieta giornaliera è di 300 mg (la stessa contenuta, grosso modo, in tre tazzine di caffè espresso o in 6 tazze di tè).

Caffe e saluteTale limite può essere raggiunto anche ingerendo 10 lattine di coca cola, 8 tazze di cioccolata calda o 400 grammi di cioccolato extrafondente. Per questo motivo occorre tenere sempre in considerazione l'effetto sinergico e cumulativo dei vari alimenti e, insieme ad esso, anche il contributo di alcuni farmaci a base di caffeina, come certi analgesici, brucia grassi e anoressizzanti.

Infine, con l'uso abituale si stabilisce una certa tolleranza nei confronti del caffè. Ciò spiega come mai, nei soggetti che fanno scarso uso di questa bevanda, l'assunzione di 200-250 mg di caffeina sia spesso sufficiente per scatenare disturbi come insonnia, cefalea, ansia, irritabilità e vampate di calore.

Nei bambini, in linea di massima, la dose quotidiana di caffeina non dovrebbe oltrepassare i 100 mg, limite facilmente valicabile con una bevanda tipo cola e con un pezzo di cioccolato fondente.

I dati disponibili sulla salubrità di questa bevanda ed i relativi pareri medici sono contrastanti. A differenza di altre sostanze (cocaina, eroina, alcol ecc.) un buon caffè non ha mai portato nessuno a commettere reati, prostituirsi o richiedere l'intervento dei soccorsi sanitari. Tuttavia, se assunta ad alte dosi, questa bevanda non è del tutto priva di effetti collaterali. Pur con le dovute eccezioni, dosi inferiori ai 300 mg di caffeina al giorno sembrano essere compatibili con la stato di salute della maggior parte degli individui adulti.

mercoledì 29 ottobre 2008

Come regolare la "drittezza della sella"...

In assenza di un buon biomeccanico in zona ecco cosa mi sono inventato:

ho preso due righe di alluminio di 80x2x0,5 cm (reperibili in un qualsiasi brico center del vostro paese, costo circa 80 Cent. cad.1), le ho appoggiate (sul lato più corto della riga) ai lati del telaio tra il tubo orizzontale e quello obliquo, portando le estremità delle suddette righe praticamente affianco alla sella come da immagini che posto in allegato.

ps Ovviamente accertatevi che le righe in alluminio siano perfettamente dritte!!!
pps Non badate alla piccola livella che ho incollato su una riga, quella la uso per vedere se la sella è "a bolla".

Era ora di tornare a correre

Ieri sera un bel 10.000 in progressione (da 5 e 20 al km fino a 4 e 30 al km), con abbastanza buone sensazioni se non fosse che adesso, con lo'ra legale, mi tocca correre con il buio...e la cosa mi è abbastanza indigesta!!!

poi spinning con 30 minuti di salita e poi una bella saunetta per scaldare le ossa inumidite con l'allenamento sotto la pioggia...

Insomma alla fine ero stanco ma felice per il fatto che il ginocchio non si è nemmeno fatto sentire...miracoli della posizione della sella...a volte bastano pochi millimetri per scombussolare la pedalata e far riaffiorare vecchi dolorini repressi.

ps oggi mi sono svegliato alle sei...un coma!!!!!!!!!!!!!!!!!

martedì 28 ottobre 2008

Si ricomincia a correre

Ieri sera lavoro e poi palestra+ due orette di spinning abbastanza tirate.
Prima di tutto ciò però una bella depilazione alle gambe:-)
e non per una mera questione estetica ma soprattutto per via dei massaggi e delle creme varie che le mie povere gambette necessitano!
Per fortuna ormai ho acquisito una manualità meravigliosa e in 5 minuti me la cavo...ricordo ancora le prime volte con rasoiate sui calcagne e ginocchia sfreggiate a più non posso.

La sera cena con 3 uova all'occhio e piselli.

Fine serata passata a cercare nuove musiche per spinning e chattare con qualche amico su facebook.

Oggi si ricomincia a correre dopo una settimana di pausa per il dolore al ginocchio.
Spero che il fastiodioso dolore non si rifaccia vivo, anche perchè le bestemmie potrebbero infastidire nostro signore!!!

lunedì 27 ottobre 2008

Richiamo per possessori dei pedali LOOK

Per chi non lo sapesse ancora:

COMUNICATO

Informiamo tutti i clienti che dal 1 settembre 2008 LOOK procederà ad un richiamo volontario riguardante tutti i pedali modello Keo Classic,Sprint, Carbon e Hm (esclusi tutti quelli con perno in titanio) prodotti dal 2004 a dicembre 2005 compreso. Questi pedali sono conformi a tutte le norme in vigore ma avendo riscontrato alcuni casi isolati di rottura del perno,la società LOOK desidera sostituire i perni stessi con altri ancora più robusti.

Questo richiamo riguarda SOLO i pedali KEO prodotti prima del gennaio 2006 .Tutti gli altri sono esclusi da questa operazione.

La data di produzione del pedale è facilmente riconoscibile osservando l’indicazione stampata nella parte inferiore del pedale.
Nel sito www.Lookcycle.com viene riportata adeguata documentazione in merito.
Tutti i consumatori interessati sono pregati di rivolgersi al più vicino centro LOOK autorizzato per provvedere alla semplice operazione di sostituzione del perno.
L’elenco dei punti vendita è visibile sul sito www.saim-group.com

IDENTIFYING YOUR KEO PEDALS
Most KEO pedal undersides are stamped with a month/year manufacture date code. See Fig. 1 and Fig. 2. Sample date shown is “11-05” or November 2005.

IDENTIFYING YOUR KEO HM PEDALS
KEO HM pedals feature an alphanumeric date code on pedal undersides, with letters A through L corresponding to production month and numbers designating production year. See Fig. 3. Sample date shown is “L-5” or December 2005.

Maratona di Venezia+ biciclettata

Ieri mattina mi sono svegliato e ovviamente non mi sono ricordato di tirare indietro l'ora per via dell'ora legale:-)
quindi "teoricamente" mi sono svegliato alle 08.30 (solo al epnsiero mi viene sonno), mi stavo preparando il pranzo/colazione e mi sono accorto che alla tv facevano vedere la maratona di Venezia.
...mi son detto:
"Ma si...me la guardo fino alla fine poi vado in bici!"
con tutta calma mi sono guardato la volata finale della gara per poi prendere la bernardi da crono e mi sono fatto 100km di pianurona praticamente ripercorrendo buona parte del tragitto della maratona.
Speravo di trovare ancora la strada chiusa ma , appena 1 ora dopo la fine della gara a Stra (luogo di partenza della gara) non c'era nemmeno l'ombra di uno striscione...Che organizzazione!

Alla fine ho fatto un buon allenaemnto, qualche allungo tanto per cambiare ritmo e velocità sui 33/34 km/H (vel media sul tragitto), ovviamente sempre da solo!

POi la sera un super riposo a casa sul divano a vedere REPORT (Mitico!)

domenica 26 ottobre 2008

Non sono fatto per le serate mondane

Venerdi sera palestra+spinning.
Un ora sola perchè poi la palestra aveva organizzato una festa per tutti i soci...io sapevo che non dovevo andarci a ste cose!
non sono fatto per le serate mondane...quando vado su locali dove c'è troppa gente vado in paranoia, poi se niente niente la serata è "accompagnata" da un gruppo musicale che suona musica live che non mi piace...beh il risultato della serata è assicurato.

Mi sono rotto le palle abbastanza alla grande.

Poi ho fatto la stronzata di bere un caffè alle 24.00 e per tutta la notte non ho chiuso occhio.

Ieri mattina un po' di piscina e riposo...la prossima serata mondana nel 2015....forse

venerdì 24 ottobre 2008

che stancheSSa

Ieri sera ero un uomo distrutto...chissà perchè ma ogni tanto, senza un apparente motivo, ho delle giornate di stanchezza motruose!
Quando mi capita non è sempre detto che la sera prima abbia fatto chissachè o che abbia avuto una giornata di allenamenti particolari...mi ritrovo ad essere stanchissimo così...senza un motivo.

Secondo me è la vecchiaia che comincia a fare capolino.

Cmq ieri lavoro, spesa al supermercato poi spinning a campodarsego con il cardio che non ne voleva sapere di salire; punta max al 72% fcmax....vedete un po' voi!

Mi sa tanto che domani mi farò solo una nuotatina e nemmeno troppo impegnata, perchè domenica non POSSO permettermi di essere così stanco, DEVO uscire in bici per almeno 130 km e non posso avere le gambe di ricotta.

giovedì 23 ottobre 2008

Per fortuna il dolore passa

come dal titolo del post, per fortuna il dolore passa.
Il ginocchio sta cominciando a farmi meno male, ci sto dando dentro di arnica ee Voltaren ma sembra che mi stia passando....speriamo bene và che non ho nessuna voglia di saltare ancora tanti allenamenti.

Oggi non farò il mio solito doppio allenamento run+spin, opterò per un doppio allenamento supermarket+spin.
Ho il solito frigo che piange solitudine.
Ieri mattina sveglia alle 06.00 per un'oretta e mezza di nuoto:
45'stile+10*50solo gambe +20' con palette

Ieri sera mezz'oretta di palestra e due ore di spinning...nulla da dichiarare per il resto...

mercoledì 22 ottobre 2008

Sto maledetto ginocchio!

Ieri pomeriggio ho cercato di fare un doppio allenamento corsa+spinning.
Non è andato benissimo perchè ho un fastidiosissimo dolorino al ginocchio destro (sembrerebbe un'infiammazione al tendine rotuleo) forse dovuto al fatto che ultimamente avevo avanzato un po' la sella della bike di spinning.
Morale della favola: ho fatto 8 km di corsa più lento dell'uomom lento, con i primi 20 minuti mezzo zoppicante.
Poi per fortuna a spinning non ho avuto problemi.
Arrivato a casa c'ho dato di voltaren e di ghiaccio...oggi si replica con la stessa "medicina" e mi sa che per questa settimana la corsa a piedi sarà solo un miraggio.
Ricomincierò a correre martedi prossimo, sperando che il dolore sia passato del tutto...
queste infiammazioni sono lunghe a passare...ne so qualcosa!

martedì 21 ottobre 2008

Il piccolo meccano colpisce (o quasi) ancora

Ieri sera solamente due ore di spinning per vari motivi:
primo) sono passato per un supermercato per comprare qualcosa da mangiare per la sera ergo ho perso un po' di tempo
secondo) arrivato in palestra ho tentato di sistemare un paio di pedali sdp delle bike da spin che non andavano.
C'ho messo tutta la buona volontà del caso ma purtroppo non ce l'ho fatta...ma come cavolo si farà a mettere apposto il perno che tiene la molla di gancio/sgancio di un pedale spd....boh!!!????

poi due ore di spinning nemmeno troppo tirate, cena e un po' di tv.

Per la cronaca ieri sera mi sono guradato Gli Incredibili della Pixar...carino:-)

lunedì 20 ottobre 2008

uscita in bici del sabato

Sabato uscita in bici.
Il tempo non era dei migliori, o meglio, domenica è stata una giornata stupenda e io ovviamente sono uscito il sabato che era un op' nuvolosetto...ma va bene uguale.
L'idea di sabato era quella di fare un lungo senza strafare, destinazione colli euganei.
Partenza alle ore 12.00 da santa maria di sala, passaggio per padova centro e via per i coli euganei.
Nel trato in pianura media buona ma non esasperata (grazie al cielo c'era un leggerissimo vento a favore= 33/35km/h senza troppa fatica ->75% fcmax), poi in "rapida" successione:

rovolon
monte madonna
passo della cigolina da fontana fredda del quale non ho l'altimetria però potete leggere la descrizione cercandola nei post vecchi.

La cosa strana dell'allenamento di sabato è che in salita non sentivo la catena, ovvero: non è che andassi molto più forte del solito, ma a differenza della altre volte, non faccevo la minima fatica.
Le gambe sembrava che andassero da sole...che meraviglia.

Nota a margine: vorrei sapere come si fa ad organizzare una gara di rally con auto private su una strada che di solito nei weekend è IMPESTATA di ciclisti e sopratutto aperta al traffico?!?!?
Mentre salivo il Rovolon sentivo i ruggiti delle auto dietro le spalle e dovevo fermarmi se non volevo essere falciao via nei tornanti dalle loro derapate!!!

Tornando a casa la gamba era ancora buona è ho fatto pure degli allunghi a 40km/h e una "volata" a 47km/h :-)

Ieri, domenica, giorno di riposo, anche se ho raccolto tutte le foglie sul marciapiede COMUNALE del mio condominio...proprio proprio riposo non direi!

sabato 18 ottobre 2008

orario inconsueto

Eccomi, ad un orario inconsueto.
Di solito aggiorno il mio blog la mattina, oggi purtroppo non ho avuto molto tempo libero, anzi per nulla a dire il vero.
Comunque sia allenamento di ieri sera:
lavoro
corsa: 15 minuti di riscaldamento+8 ripetute da 2 minuti +1 minuto di recupero+10 minuti di defaticamento, in totale circa 8km ma non avevo tempo per aumentare il kilometraggio causa sistemazione delle bike in palestra (il meccano che è in me ogni tanto fa capolino).
Spero di riuscire a fare un 18km domenica....sempre se non diluvia o se non sono troppo distrutto di mio.
Previsioni meteo per domeni:
nuvoloso ma alemeno non dovrebbe piovere.
Mi aspetta un bel giro sui colli con la specy.

giovedì 16 ottobre 2008

"solo spinning"

Ieri solamente spinning...niente palestra, niente corsa, niente di niente...solamente due ore di sudatissimo spinning, con la fame di cui vi parlavo ieri che ancora mi attanagliava.
Probabilmente avrò il verme solitario perchè per quanto io possa mangiare, ho sempre fame...ma quella fame brutta, che ti fa tremare le mani!!!

Ieri sera appena arrivato in palestra mi sono sbafato due confezioni di tuc al cioccolato e una di wafer, facendo così la più grande cappella della mia vita.
Infatti ho avuto i famoso picco glicemico tipico di quando assumi troppi zuccheri, poi il fisico se ne è accorto e ha mandato in "missione" l'insulina per abbassare il suddetto picco e ....taaaac a metà della seconda ora di spinning avevo le gambe di ricotta :-(

Oggi mi on svegliato pure con un leggero dolore al ginocchio destro, segno che il tempo sta cambiando.

SPero di riuscire a correre qualcosa oggi, dovrei fare riscaldamento + 5/8 ripetute sui 500 mt...speriamo bene che il ginocchio/tempo regga.

mercoledì 15 ottobre 2008

Che fame

Ieri solito doppio allenamento del martedi, anzi triplo allenamento...contando pure il lavoro:-)

09.00/17.00 lavoro
18.00 14 kilometri a ritmo gara (5min e 20 al km :-) ) per i miei ritmi di quest'estate era pure troppo lento...ma mi devo abituare a correre piano altrimenti faccio il botto come due anni fa all'ironman!

20.00 un ora di spining con una fame da bestia incredibile.
Probabilmente i ritmi lenti mi stimolano l'appetito, tant'è che mentre pedalavo mi sognavo un bel panino con motadella e cipolline...mmmmmh che fame.

Il bello è che per cena mi aspettava un po' di stracchino e della verdura cotta...che miseria!!!

martedì 14 ottobre 2008

Lance Armstrong al Giro!!!

Dal sito http://www.repubblica.it:

Il ritorno di Lance Armstrong
correrà anche il Giro d'Italia

Il ritorno di Lance Armstrong correrà anche il Giro d'Italia

Lance Armstrong

MILANO - Lance Armstrong parteciperà alla prossima edizione del Giro d'Italia, oltreché al Tour de France. Lo ha comunicato Rcs Sport, organizzatore della corsa rosa che nel 2009 festeggerà i cento anni. Armstrong non aveva mai partecipato alla corsa rosa.

"Ciao a tutti i miei amici italiani, sono molto felice di annunciarvi che nel 2009 parteciperò al Giro d'Italia": così il corridore americano Lance Armostrong ha annunciato la sua partecipazione alla corsa rosa con un video su Gazzetta.it. "Nella mia carriera da professionista - ricorda Armstrong - ho corso per tanti anni ma non ho mai partecipato al Giro e questo è stato a lungo uno dei miei rimpianti più grandi. Fortunatamente tra qualche mese potrò rifarmi e sarà un'occasione importante: correrò l'edizione del centenario. Magari, come mi auguro, con buoni risultati. Di sicuro non vedo l'ora di essere lì con voi. Arrivederci".

Dopo tante voci, finalmente l'ufficialità. Il Direttore Ciclismo di Rcs Sport, Angelo Zomegnan, ricorda così, e con piena soddisfazione, i tempi della decisione: "Quest'anno ho percepito la possibilità che Lance potesse tornare alle competizioni da protagonista. Questa percezione è diventata concreta possibilità subito dopo la sua straordinaria performance del 9 agosto scorso nella 100 miglia di Leadville, sulle Rocky Mountains, in Colorado, in sella a una mountain bike. Si è classificato secondo, ma mi hanno riferito un solo dato: volava. I contatti si sono infittiti tra Ferragosto e la metà di settembre. Ho ufficialmente invitato Lance al Giro d'Italia 2009 il 29 settembre in occasione di un mio viaggio a Austin, Texas, dove Armstrong risiede".

Da parte sua Lance Armstrong spiega: "Vengo al Giro per molti motivi. Qui non ho mai corso e voglio colmare questa lacuna. E' il giro del Centenario e so quanto significhi per voi italiani. L'Italia, poi, è il Paese che mi ha accolto quando ero un ragazzo e so di avere molti tifosi. Tutti dicono che il Giro servirà a preparare il Tour, invece può essere che venga in Italia per vincere e che proprio il Giro sarà la mia vera corsa a tappe di tre settimane dell'anno".

L'annuncio del grande ritorno alle corse del fuoriclasse americano, quest'anno, aveva suscitato stupore e anche qualche polemica. Il 9 settembre scorso, il proclama: "Voglio vincere il Tour e battere il cancro - aveva detto il ciclista texano in un video. A fine settembre, poi, la conferma ufficiale e la scorsa settimana la notizia che tornerà in sella in Australia, al Tour Down Under, dal 18 al 25 gennaio 2009. Vincitore di sette Tour de France consecutivi (dal 1999 al 2005), dopo essersi ritirato per tre anni, il campione americano a 37 anni torna a correre con il Team Astanaornerà a correre con l'Astana, squadra diretta dal belga Johan Brunyeel, che fu il cervello al fianco dell'atleta texano nelle vittorie al Tour dal 1999 al 2005. Il suo obiettivo non è solo aggiungere altre vittorie sportive al suo incredibile palmares: da quando si è ritirato nel 2005, il corridore texano ha viaggiato in tutto il mondo per promuovere le attività della sua fondazione Live Strong, creata per combattere il cancro.

Il grande ritorno ha scatenato anche qualche polemica e puntualizzazione. A cominciare da quelle degli organizzatori del Tour: "L'importante è che lui e la sua squadra rispettino le regole in materia di doping che negli ultimi anni sono cambiate e diventate più severe" ha dichiarato il direttore, Christian Prudhomme sottolineando che la preoccupazione è dovuta ai "sospetti che hanno accompagnato la sua vittoria al Tour dal 1999 al 2005". Ma c'è chi è andato oltre. Gerard Dine, professore di biotecnologia all'Ecole centrale de Paris, ha detto: "L'agenzia mondiale antidoping (Ama) e la Federazione internazionale del ciclismo (Uci) sono in conflitto e Armstrong ha tutte le possibilità di poterne approfittare e lo sa...".

In Italia, l'arrivo del texano al Giro ha suscitato reazioni contrastanti. Perplesso, quasi incredulo, Francesco Moser "Bisogna vedere se viene davvero per far bene - ha detto l'ex recordman dell'ora. - Non capisco perchè uno come lui, dopo essersi ritirato, deve riprendere a correre. Finché non lo vedo, non ci credo". Molto curioso il ct azzurro Franco Ballerini: "Da un punto di vista pubblicitario è una bella notizia: già si parla del Giro del Centenario..." - dice. "Se riparte da dove ci ha lasciato, se viene davvero per vincere, fa più che piacere che Armstrong sia al via. I ritorni non mi hanno mai entusiasmato, però il texano non ha mai fatto nulla per caso. Avrà valutato bene i suoi parametri fisici per capire se è ancora competitivo".

Un giorno di ordinaria follia

Ieri nulla da dichiarare.
Giornata normalissima e abbastanza standard.
Lavoro dalle 09.00 alle 17.00 poi palestra (poca a dire il vero) con spalle e schiena, alla fine due ore di spinning abbastanza tranquillo.

Ho notato che le sensazioni quando pedalo sulle bike da spinn dopo aver pedalato sulla bici da strada sono molto strane...è come se pedalassi su un giocattolo, la pedalata è si più rotonda sulle bike da spinn ma i muscoli lavorano in maniera totalmente diversa.

Poi a casa a cenare mentre nip/tuck va in onda.

Certo che mangiare alle 23.00 di sera non è proprio da sportivi a 360° ma purtroppo per tirare a campare bisogna fare questo ed altro :-(

extra sport:
mi sono reso conto che tra un po' sarò il mio compleanno...dovrei cominciare a pensare a qualcosa da fare per festeggiare questi 33 anni (gli anni di cristo!)...mi sa che andremo al makkarone a mangiare una pizza e poi a ballare :-)...poi voglio vedere come mi sveglio il sabato mattina!!!

lunedì 13 ottobre 2008

Il potere della cattiveria

Ieri la giornata è cominciata abbastanza bene, proseguita male, stava per finire in maniera bruttisima ma per fortuna una persona me l'ha resa indimenticabile...in tutti i modi.

Ieri mattina nuotata in piscina 30'+esercizi per gambe+20' con palette alle mani.
Come si può ben vedere sono allenamenti in piscina fatti per ricreare la "spalla da fondo" e nulla di più.

La piscina era full e mi chiedo:
"Ma perchè mai la gente è così rincoglionita che quando si ferma a fine vasca non si mette in parte, ma sta bellamente in mezzo ai maroni a chiacchierare? "

Un paio di volte ho fatto il gentile fermandomi e tirando fuori la testa dall'h2o sbuffavo, poi ho deciso che le virate le avrei fatte comunque...e infatti ho tirato qualche bella calcagnata a qualcuno....peccato!!!

Il pomeriggio pennica sul divano e in piazza per serata con gli amici.

Poi per N motivi la serata ha cominciato ad innervosirmi, dopo la pizza (alle 23.30), arrivato a casa, dal nervoso ho infilato le scarpette da corsa e ho fatto la "corsa della vita".

Senza cardio e senza crono ma penso di aver fatto i 5000 più veloci di sempre.

Per fortuna arrivato a casa ho trovato chi mi ha calmato e, per fortuna, migliorato la nottata.

Morale della storia:
"la cattiveria e il nervosismo faranno fare cose stupide...però fanno correre veloci" :-)

domenica 12 ottobre 2008

30 °C a ottobre!!!???

Allenamento di venerdi:
pochissima palestra (tipo mezz'ora e fatta pure male) poi un'ora di spinning e cena in ottima compagnia.

Sabato mattina un sole che spaccava le pietre mi ha invogliato a fare un bell'allenamento lungo di totale pianura.
PArtenza da Sms per Jesolo beach, totale A-R di 135 KM.
L'andatura è sempre stata sopra i 33/34km/h con delle punte di cattiveria (quando il vento o la scia di qualche trattore lo permetteva) ai 43/45km/h.

Ogni tanto davo un occhio a quei display solitamente posti fuori dalle farmacie che indicano ora-data-temperatura....
Beh che lo crediate o no sabato c'erano quasi 30°C, e quando dico quasi lo dico perchè sono ottimista; voglio sperare che quei cosi non segnassero la temperatura effettiva, perchè se ci fossero stati veramente 30°C quasi a metà ottobre il riscaldamento globale della terra comincerebbe un po' a preoccuparmi.

Arrivato a Jesolo beach ho fatto una capatina in piazza brescia e relativo accesso al mare.
Mi sono fermato per dieci minuti a gustarmi il silenzio della spiaggia in "autunno"....bellissima.

C'erano pure un paio di persone che prendevano il sole e....quasi quasi la settimana prossima se ci sarà ancora questa calura un salto a prendere l'ultimo sole potrei pure farlo...alla faccia del vecchia saggezza popolare che dice che "prendere il sole dei mesi con la R fa male" :-)

venerdì 10 ottobre 2008

Già meglio

Ieri pomeriggio per fortuna il mal di pancia era passato e sono riuscito a fare 6km in 27 minuti a piedi, prima di fare spinning a Campodarsego.
Poi una lezioncina di spin e a casa.

Arrivato a casa mi aspettavano due scatolette di tonno e piselli (ieri sera non avevo proprio voglia di cucinare) e poi faccende domestiche...si perchè purtroppo il poco tempo libero che ho dopo le 22.30 di sera lo devo impegnare per spolverare e lavare un po' quella specie di tana chiamata "miniappartamento" in cui vivo.

A proposito di tonno...


Gli ambientalisti sollecitano la Ue perché impedisca la mattanza
Nel Mediterraneo le ditte non rispettano le quote di pescato

Tonno rosso, l'allarme del Wwf
"Specie pregiata a rischio estinzione"

L'animale viene catturato prima che si possa riprodurre
Giro d'affari imponente: un esemplare venduto a 140mila euro


E' una vera e propria mattanza quella che si sta consumando nel Mediterraneo. E a farne le spese è il tonno rosso, specie pregiatissima che vive nelle nostre acque e che, negli ultimi anni, è diventata preda ambita di pescatori dai pochi scrupoli. A lanciare l'allarme è il Wwf che pubblica un dossier a livello mondiale per sollecitare una moratoria da parte della Unione europea visto che, spiega Manuele Bertin, "sono saltati tutti i parametri legali fissati per la pesca di questa specie a rischio di estinzione".

Un rischio che è quasi una certezza. Stando alle cifre di un marcato floridissimo che ha nel Giappone il maggior consumatore (nel 2004 per un esemplare di 200 chili venduto all'asta si è arrivati a sborsare 140.000 euro), ma anche Stati Uniti e Unione europea ne importano gran quantità: nella sola Europa sono state acquistate 18.000 tonnellate nel 2004 e 16.000 nel 2005.

Il problema è legato essenzialmente alla violazione - da parte delle ditte di pesca, soprattutto italiane, spagnole e europee, ma anche turche e libiche - di tutti i parametri sanciti dalla Commissione Internazionale per la Conservazione del Tonno Atlantico (ICCAT). In sostanza la quota annuale di pescato, fissata a 32.000 tonnellate, è stata superata del 40% arrivando a 44.948 tonnellate nel 2004 e a 45.547 nel 2005. Le catture non denunciate fanno salire questi quantitativi a oltre 50.000 tonnellate.

Secondo il Wwf la pesca al tonno rosso è "condotta ormai al di fuori di ogni legalità e controllo, con l'ausilio dell'avvistamento aereo, per esempio, che è del tutto vietato". Ma c'è di più. Per alimentare i propri guadagni le ditte di pesca cacciano il tonno prima che raggiunga l'età della riproduzione. Questo impedisce alla specie di riprodursi con un danno che tra qualche anno non sarà più riparabile.

Gli animali catturati vengono poi tenuti in 'fattorie galleggianti' (nel 2004-2005 erano 49, nel 2006 sono salite a 62 nel Mediterraneo), vere e proprie gabbie in mare aperto dentro le quali i tonni vivono "all'ingrasso" (la stessa tecnica di allevamento delle trote, spiega il Wwf) fino a quando hanno raggiunto la taglia commerciale. A quel punto sono pronti per essere venduti.

"Un quadro sconfortante - commenta Michele Candotti, segretario generale del Wwf Italia -. Il declino e il rischio di sparizione del tonno dai nostri mari è un disastro ecologico, ma anche economico e culturale. La pesca intensiva e industriale, del tutto "non-sostenibile", rischia di cancellare una specie simbolo che ha sostenuto per secoli un'economia fondamentale per molti paesi del Mediterraneo".

Di qui la decisione di fare appello alla Ue che rappresenta i paesi europei in seno alla Commissione per la conservazione del tonno che, a novembre, si riunirà a Dubrovnik, in Croazia. "La Commissione europea non deve rimanere inerte di fronte al collasso di un metodo di pesca millenario e della sparizione di una specie simbolo del Mediterraneo e dell'Atlantico - aggiunge Candotti - l'Unione può fare molto ed è necessario che da lì venga invocata e adottata un'immediata moratoria sulla pesca al tonno. Da subito bisogna adottare provvedimenti restrittivi per ridurre la mortalità del tonno rosso".

giovedì 9 ottobre 2008

a proposito di energydrink...

dal sito del corriere della sera:


«Cocaine» da ottobre nei pub britannici: è polemica.

LONDRA - Di cocaina, ovviamente, non ne contiene nemmeno una particella. Ma neanche estratti di coca, come (così si dice) la ben più famosa Coca-Cola. A prima vista potrebbe sembrare una delle tante bibite energetiche, ma il suo nome e gli effetti che produce sono molto diversi da un classico drink analcolico: si chiama «Cocaine» la bibita che sarà venduta il prossimo mese nei pub e nei club inglesi e che ha già diviso l'opinione pubblica del Regno Unito. C'è chi la considera solamente una bevanda «un po' più energetica» e chi, come le associazioni antidroga, attaccano direttamente i suoi produttori anche perché per vendere la bibita non hanno esitato a chiamarla cocaina. Il suo logo recita: «Instant Rush. NO Crash!»: ovvero «Istantanea euforia. Nessuno schianto».
(da internet)
(da internet)
CAFFEINA
- Il drink contiene un tasso di caffeina tre volte e mezzo superiore a quello della più famosa bevanda energetica, la «Red Bull», ma sebbene non contenga cocaina, in essa è stato inserito un ingrediente che rende insensibili la gola e i denti, proprio come accade quando si assume cocaina. La bevanda promette «sensazioni di euforia, energia estrema e una capacità di rimanere allegri e pimpanti per circa cinque ore», ma per i critici essa non fa altro che avvicinare i giovane all'uso delle droghe.
MERCATO - Cocaine è già sul mercato americano e, affermano i curatori del sito web della bevanda, che questo riceve più di quattro milioni di contatti al giorno. James Kirby, l'ideatore e inventore della bevanda, afferma che essa è «350 volte più forte della Red Bull» ed è come «una palla di fuoco atomica che dà una sensazione molto simile alla cocaina», ma che a differenza di questa non fa male. «Penso che non ci sia altro prodotto, eccetto la cocaina vera, che produce effetti così duraturi e così entusismanti nelle persone». Ma non tutti sono d'accordo: «I bambini, amanti delle bibite energetiche, berranno Cocaine e quando saranno più grandi saranno attirati dalla droga vera», afferma David Raynes, membro dell'associazione inglese per la prevenzione alle droghe. «Inoltre non bisogna dimenticare il messaggio subliminale che si cela nel prodotto. L'immagine della droga è presentato come qualcosa di attraente, e cosa non è più bello per i giovane se non le cose alternative e attraenti?». Attualmente la bibita è bevuta solo in America, soprattutto a New York dove è amata particolarmente dai giovani.
Francesco Tortora
23 settembre 2006

Squaraus

Ieri pomeriggio purtroppo allenamento di m...rda per vari motivi:
Al mattino sveglia alle 6 per la solita nuotata del mercoledi dalle 07.00 alle 09.00 in piscina a Stra....e fin qua nulla da dichiarare.
1500+1500 intervallati da 10x25 solo gambe.

Poi a lavoro fino alle 17.30 e poi in palestra a Trebaseleghe.

Non ho potuto fare il solito allenamento di riequilibriatura muscolare per un colloquio con il "capo" che si è protratto tropo al lungo.

Arrivato il momento di fare spin mi sono accorto che non avevo con me la borraccia, quindi ho dovuto prendere una bottiglietta d'acqua GELATA del dispenser della palestra.
NON L'AVESSI MAI FATTO!!!

Al primo sorso ho cominciato ad avere i crampi alla pancia... la prima ora sono comunque riuscito a farla quasi tutta, ma la secondo l'ho dovuta fare "a terra" :-(
In vita mia solamente un'altra volta ho fatto una lezione di spin a terra, ma in quel caso avevo un infiammazione al tendine rotuleo che mi faceva morire.

Arrivato a casa ho letteralmente "SCHEGGIATO il WATER".

Questa mattina non sto benissimo.
Ho preparato la borsa per stasera con ANCHE il necessario per la corsa, ma mi sa che salto l'allenamento a piedi...anzi mi sa che salto pure spinning se non mi riprendo un pochino!

mercoledì 8 ottobre 2008

10000 con vescica

Ieri sera prima di fare la consueta ora di spinning del martedi, avevo deciso di fare un 10000 a ritmo blando per vedere come rispondevano le scarpe nuove...
Di per sè hanno pure risposto bene, nel senso che ginocchia e caviglie erano ok alla fine dell'allenamento.
L'unico neo di ieri è stato che durante la corsa ha cominciato a farmi male la vescichetta (più che una vescichetta è quasi un callo) che ho permanentemente sul lato dell'alluce destro.

Va da sè che dai 5km in poi è stato un martirio, in più avevo anche un po' di mal di pancia perchè la mia "quotidiana regolarità" NON era stata espletata nel pomeriggio :-)

Poi per fortuna è apassaato tutto e sono pure riuscito a fare una bella oretta di spining in soglia.

martedì 7 ottobre 2008

Lunedi da campioni

Ieri mattina mi sono svegliato proprio proprio bene, bello rilassato...sarà stata la "bella" uscita di domenica?!
COmunque ieri pomeriggio in palestra per la solita sessone petto+braccia+addominali e due ore di spinning in soglia aerobica.
Finito spinning come di consuetudine ho fatto le mie belle serie per le gambe:
leg press con 130kgx15colpi+120kgx5+110x5+100x5
poi leg curl con 30kg per 15...poi basta perchè le gambe non rispondevano agli stimoli.

A casa ho sbranato un pollo e poi nip/tuck :-)

extra allenamento: pure oggi una notizia sul doping e ciclismo; trovato positivo Schumacher

(AGM-DS) - 07/10/2008 11.15.00 - (AGM-DS) - Milano, 7 ottobre - La positivita` di Stefan Schumacher all’Epo di ultima generazione al Tour de France 2008 lascia basita la Gerolsteiner. Il team manager della squadra tedesca, Hans-Michael Holczer, spiega: ‘Non avevo mai sospettato di lui, siamo stati truffati. Sono pronto a spendere fino all`ultimo centesimo che ho in tasca per agire legalmente contro di lui’.

Il patron della Gerolsteiner, che alla tedesca Dpa ha confermato di aver ricevuto personalmente la comunicazione della positivita` (‘Il direttore del Tour Christian Prudhomme mi ha confermato che Stefan Schumacher e` risultato positivo alla Cera’), ha anche annunciato che il ciclista e` stato sospeso con effetto immediato dalla squadra.

Schumacher aveva da poco firmato un contratto con la Quick Step per la prossima stagione.

____________________________

ormai le notizie di questo genere non fanno nemmeno più scalpore:-( che tristezza...ma lo legalizzassero sto doping! almeno sarebbe finita questa farsa degli atleti che si fingono stinchi di santo ma che in realtà di santità ne hanno ben poca!!!

lunedì 6 ottobre 2008

Un tranquillo weekend di paura

Questo weekend finalmente mi sono allenato abbastanza bene.
Sabato ho corso i miei 7 km per rodare le scarpe e a dire il vero mi sto convincendo che ho fatto proprio un gran bell'acquisto (grat grat grat...maron grattamento ON).
L'appoggio a terra lo sento proprio mio, nel senso che il piede è bello dritto e non "svirgola" da nessuna parte e non mi fanno male nè le ginocchia nè le caviglie...per fortuna và...sepndere 120 euri per il c...zo mi sarebbe stato indigesto.

Ieri mattina sveglia alle 09.00, due etti di pasta, due toast, mezza rosegotta e via con la bici sotto il sedere (specy).
Vista la splendida giornata di ieri pomeriggio (un sole ed un cielo azzurro che da un bel po' non vedevo) mi ero quasi convinto di andare sulla cima Grappa...ma dato che alle 18.30 mi aspettavano per lo spritz, ma SOPRATTUTTO dato che le mie gambe ieri in salita non avevano proprio voglia di andare (erano un po' ingolfate....) ho preferito un po' di mangia e bevi in zona Montello.
Morale della favola 130 km con qualche salitella ma niente di epocale :-)

sabato 4 ottobre 2008

Alla faccia della fatica

Ieri sera in palestra sono riuscito a fare due ore in soglia aerobica per tutto il tempo:-)
sembra impossibile ma a volte è molto più difficile fare un allenamento facendo POCA fatica, piuttosto che il contrario.

I miei cari clienti/allievi non hanno gradito la lezione, perchè se non si uccidono di fatica non sono contenti...ma vallo a spiegare a loro che lo spinning non è stato fatto per distruggere il fisico e il cuore (semmai il contrario), ma loro continuano a sostenere che se non fanno una fatica infernale non riescono a scaricare le tensioni della giornata....boh?!?!? a me succede l'esatto contrario.

Ieri finte le due ore ero bello rilassato e felice di aver faticato "il giusto".

Siamo andati poi tutti in batteria a mangiare un bel piattone di BIS di primi in un ristorante:
gnocchi all'astice e spaghetti alla scogliera, tutto rigorosamente fattoin casa...qualcuno ha fatto pure il bis...maci stava dai...un po' di carbocarico ogni tanto ci vuole:-)

venerdì 3 ottobre 2008

Il piccolo meccano

Buongiorno!
Ieri come preannunciato ho fatto un bel giorno di riposo, o pseudo riposo perchè come si sà, lo spinning DEVO farlo tutte le sere (sabato e domenica esclusi).

Quindi ieri mi sono fatto una lezioncina di spin per "passistoni" ovvero due belle pianure da 15 minuti intervallate da una salitella (e nemmeno tanto poco salitella) da 7 minuti.

Morale della favola: una sudata x 45 minuti praticamente mai sopra il 75% della FC.

Dopo spinning il Nello (ex compagno di classe delle superiori che ha corso il suo primo triathlon sprint a Jesolo domenica scorsa ndr) mi ha riportato la muta che gli avevo presatato per non morire dal freddo nella prima frazione della gara di domenica frazione.

Mi ha raccontato un po' della gara e ha detto che l'anno prossimo gli piacerebbe provare a fare un olimpico....Dai Nello che tra un paio di anni si va tutti a fare l'IRONMAN !!!

Comunque fa sempre piacere sentire qualcuno che si avvicina al mondo della triplice; già un paio di persone le ho "infettate" qualche anno fa...e non se ne sono mai pentite :-)

EXTRA SPORT:
Ieri sera ho fatto il piccolo meccano.
Avevo la bike da spinning che ormai aveva il pattino freno del volano iper-usurato.
Il suddetto pattino è un pezzettino di feltro di dimensioni 100x20x5 mm circa...vallo a trovarlo te un pezzo di feltro così spesso, pezzi di ricambio nemmeno a parlarne perchè il costruttore delle bike è fallito (?).

Ed ecco la botta di genio: sono andato in una ferramente, ho comprato il normale feltro da mettere sotto i mobili, l'ho tagliato a misura, incollato uno sopra l'altro e ho ottenuto lo spessore che volevo.
Ieri sera l'ho testato e sembrerebbe che il risultato fosse OK.
Dalla settimana prossima anche i miei allievi potranno godere del "nuovo pattino freno" offerto dal PICCOLO MECCANO Gianluca!

giovedì 2 ottobre 2008

Non ho più il fisico :-)

Ieri mattina sveglia alle 06.00, colazione e piscina:
1500 nuotati piano (28 minuti) + esercizi per gambe + 15 minuti di defaticamente
lo so, lo so...è un allenamento da mammolette, però contate che è i primo allenamento che faccio dopo circa 2 mesi di assenza in piscina.
Per almeno 4/5 allenamenti farò così...insomma, alle fine mancano ancora circa 200 giorni all'ironmam.

POi a lavoro finao alle 17.00, poi palestra (petto e braccia) e due ore di spinning.

insolla tra una cosa e l'altra ieri ho fatto 3 allenamenti...la sera sono pure andato a letto alle due, e questa mattina ne pago le conseguenze!

Sono arrivato un paio di ore dopo a lavoro (AVVISANDO ndr :-) ) e ho deciso che stasera farò un pseudo-riposo (solamente un ora di spin e nemmeno troppo tirato).

Snto che la stanchezza potrebbe non permettermi un buon allenamento, quindi perchè rischiare?!

mercoledì 1 ottobre 2008

Ma sarò in grado di nuotare?!?!?

Allenamento di ieri:
lavoro-run per rodare le nuove scarpe-spinning

Le scarpe nuove, si sà, vanno rodate e per poterlo fare mi sono imposto almeno tre piccoli allenamenti da 6/8km così tanto per far prendere la forma del mio piede alle nuove scarpette.

Ieri sera quindi 6 km di corsa in quel di CAmpodarsego in 28 minuti poi però, diversamente dal solito (dove facevo degli affondi per il quadricipiti e un po'...anzi molto stretching) ho fatto solamente due minuti di stretching e poi mi son messo a sistemare le bike da spinning.

Non l'avessi mai fatto!!!

Probabilmente le mie gambe da DIESEL già provate da un allenamento così breve e "intenso", si saranno raffreddate troppo velocemente, perchè "salito in cattedra per insegnare" spin, sentivo le gambe di mogano....non volevano proprio girare a dovere.

Morale della favola: allenamento di spin praticamente sempre sotto il 65% della FC max e per metà lezione sceso dalla bike :-)

Questa mattina sveglia alle 06.00 per il primo allenamento della stagione in piscina...però siccome ormai è abitudine scrivere gli allenamenti il giorno seguente la loro esecuzione, il resoconto lo posterò domani mattina :-)