lunedì 25 agosto 2008

Nel weekend:

Venerdi ho fatto un 12 km a piedi in media con i miei tempi attuali (un po' meno di 5min/km) e le sensazioni erano quelle che erano :-)
Seratona con cena e post cena ergo il sabato mattina ero già stanco ancora prima di svegliarmi.
Và da se che un vero ironman non si ferma di fronte a nulla e inforcata la specy (specialized tarmac pro - ovvero la bestia da salita!) mi accingevo ad un bel giro in bici sui coli euganei.

Qualcuno mi dovrà un giorno spiegare quale strana legge fisica regola la direzione del vento, ovvero, citando la famosa legge di Murphy adattata ai ciclisti:

"la forza del vento che ti troverai contro in allenamento sarà direttamente proporzionale alla tua stanchezza e inversamente proporzionale alla quantità di cibo ingerito, e ovviamente, il vento soffierà in direzione opposta alla tua marcia SIA all'andata e (stranamente ndr) PURE al ritorno".

Morale della favola, andata con i monsoni che mi schiaffeggiavano (ma tipo che viggiavo ai 18-23km /h in pianura e a volte mi toccava alzarmi pure in piedi!!!).

Percorso: Santa Maria di Sala+Padova+Rovolon+Monte Madonna+Cingolina (versante da Fontanafredda, il versante più difficle+Galzignano terme e ritorno per Padova).

All'incirca all'altezza di Vigonza ho avuto le visioni, la mancanza di cibo (avevo mangiato poco a pranzo) si è fatta sentire e sono tornato a casa non so nemmeno io come.

Appena entrato in casa mi sono sbafato mezza rosegotta (o fregolotta che dir si voglia) e una lattina di coca in mezzo secondo (CarboCarico :-) ).


Alla fine km percorsi 120, il tempo non lo scrivo perchè mi vergogno, comunque sopra le 5 ore (che vergogna) e la stanchezza e il tremolio alle mani mi deve ancora passare...ma a noi UominiDiFerro piace così!

1 commento:

manuel ha detto...

te si fora co tutto !!