martedì 29 luglio 2008

Allenamento da letto

Ieri riposino pomeridiano di un'oretta finito il lavoro....non so perchè ma il lunedi sono sempre bello stanco!?
Poi spinning con 30 minuti di salita, cena e poi a nanna...insomma una giornata poco fruttuosa per gli allenamenti...ma tant'è!
In questo periodo sono ancora in "fase cazzeggio".

ps
Ciclismo, Marta Bastianelli positiva al doping
Marte Bastianelli

L'azzurra Marta Bastianelli, campionessa mondiale in carica di ciclismo su strada, e' stata trovata positiva ad uno stimolante ad un controllo effettuato dall'Uci il 5 luglio scorso a Verbania ai campionati europei Under 23 di ciclismo. Bastianelli e' tra le convocate per le olimpiadi di Pechino.

La notizia della positivita' di Marta Bastianelli ha sorpreso il direttore tecnico generale della nazionale di ciclismo, Franco Ballerini, che guidera' la spedizione azzurra delle due ruote a Pechino 2008. "Di questi tempi non dovremmo sorprenderci di niente - ha detto Ballerini - ma prima di parlare approfonditamente del caso vorrei conoscere a che tipo di metabolita l' atleta e' stata trovata positiva.

Credo che sia solo una ingenuita"'.Secondo Ballerini, a mettere nei guai la campionessa delmondo potrebbe essere stato un prodotto di erboristeria che magari conteneva qualcosa di illecito all' insaputa della ciclista.

"Ha commesso un'ingenuita' incredibile, e' risultata positiva alla flenfluramina: un componente dei prodotti per le diete, lei e' fissata sul peso. Mangia solo insalata...". Renato Di Rocco, presidente della

federciclismo, sposa la linea 'innocentista' per spiegare la positivita' dell'azzurra Marta Bastianelli al controllo effettuato il 5 luglio scorso.

"Ora - spiega Di Rocco - chiederemo immediatamente le controanalisi. Ma il problema non e' solo quello delle Olimpiadi, per le quali lei, che e' campione del mondo,ovviamente era convocata. Il problema e' la sua immagine equella del ciclismo...".

Coni inflessibile

"Se l'analisi verra' confermata saremo inflessibili. Marta Bastianelli ha tradito il Coni, la federazione e il mondo del ciclismo": e' il duro commento del presidente del Coni Gianni Petrucci, dopo la positivita' dell'azzurra, campionessa del mondo su strada.

Nessun commento: